Deep web e .onion: qualcosa da sapere prima di avventurarsi

-
19/05/2018

Deep web e .onion: qualche informazione generale sul web sommerso.

Deep web e .onion: qualcosa da sapere prima di avventurarsi

Quasi tutti per navigare su internet sono abituati ad usare browser come Chrome, Firefox o Explorer e cerchiamo le nostre notizie sui motori di ricerca come Google, Bing o Yoahoo trovando estensioni .com, .net, .eu, .it, .eu ecc…

Esistono anche notizie che si trovano con l’estensione .onion che non si trovano con i classici motori di ricerca, ma bisogna utilizzare client TOR. 

.onion è uno pseudo-dominio di primo livello generico, utilizzato e detenuto dalla rete Tor, introdotto nel 2004, che serve per anonime le comunicazioni attraverso Internet.

Questo pseudo dominio (che al posto della prima o ha una cipolla) rende anonimi la rete di ricerca anche se a qualcuno interessa il tuo IP può rintracciarti in ogni caso.

Con il client TOR si può accedere al cosiddetto Deep web, il web sommerso, dove oltre alle normali ricerche si possono trovare anche ricerche illegali (il deep web è famoso per il fatto che vi si possono trovare facilmente in vendita oggetti illegali come armi o droga).

Deep Web: cosa è?

Internet va considerato come un iceberg con la parte visibile che è rappresentata dall’internet che tutti noi conosciamo e la parte sommersa, la più grande, rappresentata dal deep web. Nel depp web, quindi, ci sono moltissime informazioni. Nell’internet normale le informazioni di chi naviga sono controllate mentre nel deep web, invece, le informazioni di chi naviga rimangono segrete e per questo prolifera l’illegalità. Inizialmente il deep web, proprio perchè così sicuro, era utilizzato per trasmettere informazioni militari.

Quando si naviga nel deep web, in ogni caso, bisogna fare molta attenzione perchè c’è un’altissima probabilità di scaricare virus molto pericolosi.