DeepNude, l’app che spoglia le donne è stata rimossa dagli Store

-
04/07/2019

Dopo esser stata diffusa nei vari store, l’applicazione DeepNude è stata rimossa dai suoi stessi creatori in quanto poteva diventare uno strumento pericoloso.

DeepNude, l’app che spoglia le donne è stata rimossa dagli Store

Non tutti conoscono cosa sia l’applicazione DeepNude, e forse è un bene così. Purtroppo, questa app è stata creata soltanto di recente ed ha trovato un successo immediato. Questa applicazione, servendosi dell’uso di algoritmi basati sull’intelligenza artificiale, ha la funzione di trasformare una qualsiasi immagine di una persona vestita in un finto nudo.

Per fortuna, l’applicazione DeepNude è stata rimossa dagli Store direttamente dal suo creatore, il quale ha fatto dietro front capendo, alla fine, che quello che aveva creato poteva essere un mezzo troppo pericoloso se usato dalle mani sbagliate.

I campanelli di allarme che hanno agitato creatore stesso dell’app è il fatto che essa ha una estrema facilità d’utilizzo, ma anche il fatto che il software funzionasse solo con immagini di donne. Quindi, sarebbe state queste a risentire di più di questa applicazione,  infatti, così facendo, si andava a restituire dei falsi nudi di cui potenziali molestatori potevano servirsi per ricattare la propria vittima anche se nella realtà dei fatti non ci sono state foto di nudo.

Addio all’applicazione DeepNude: principali vittime erano le donne

Facendo una breve storia della nostra applicazione, DeepNude è stata lanciata sugli Store lo scorso 23 Giugno, ma ha avuto vita breve in quanto è stat ritirata quattro giorni dopo, direttamente dal suo creatore e team.

Come abbiamo già anticipato sopra, la funzione di questa app consisteva nel prendere una foto di una donna vestita e di realizzare nel giro di pochissimi secondi dei falsi nudi di altissimo livello,  grazie ad un database di oltre diecimila immagini di donne nude.

Con l’intelligenza artificiale, poi, DeepNude era in grado di denudare il soggetto dell’immagine, esclusivamente soggetti femminili, andando a  sostituire i vestiti con nudità che meglio si adeguavano alla fisicità della donna.

Insomma, un vero e proprio strumento realizzato ad hoc per infangare una donna!


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

Il retro front del creatore di DeepNude

Diciamo che già di base un’app come DeepNude rappresentava sicuramente uno strumento potenzialmente molto pericoloso a causa della sua facilità d’uso e l’enorme popolarità che è riuscito a riscuotere in pochissimi giorni.

È stato proprio questo successo che ha allertato il team degli sviluppatori, in quanto, questi, hanno pensato a come un’applicazione simile potesse ricadere nelle mani di molestato seriali.

Si è così voluto evitare una situazione di porn revenge, di nudi diffusi per via chat, ed evitare, di conseguenza, anche delle reazioni estreme da parte delle vittime.

Di seguito, le parole dei creatori dopo aver rimosso l’app:

“Non avremmo mai immaginato che DeepNude sarebbe diventata virale al punto tale da non riuscirne a controllare il traffico […] Il rischio di abusi è troppo alto, non vogliamo fare soldi in questa maniera”