Giocare ai videogioci: vantaggi e conseguenze per giovani e meno giovani

-
11/03/2018

Un dodicenne fa un’analisi molto accurata di quello che i videogiochi insegnano e dei danni che potrebbero fare. Interessante lettura se vista dagli occhi di chi l’ha scritta.

Giocare ai videogioci: vantaggi e conseguenze per giovani e meno giovani

Tutti, o quasi tutti, i ragazzini giocano ai videogiochi, lo fanno anche alcuni adulti, e oggi vi voglio parlare dei vantaggi e degli svantaggi o conseguenze del farlo.
Innanzi tutto vorrei parlare dei giochi che hanno un’eta richiesta superiore a quella che hanno i vostri figli,ovviamente se vostro figlio vuole gta5 (esempio) dovrebbe avere almeno 18 anni o più.
Se tu GENITORE glielo compri,tu decidi di dare un gioco non adatto a tuo figlio, poichè le cose che si fanno in un videogioco, da chi non è capace di agire lucidamente o con la capacità mentale di un adulto, possono venire eseguite nella realtà. Ovviamente non tutti i ragazzi fanno così ma i genitori devono fare attenzione e spiegare ai propri figli che i videogiochi, soprattutto quelli non adatti alla loro età sono, appunto, videogiochi e non realtà.

A me è capitato di andare al Gamestop per comprare Gta5, per poi ricordarmi che non ho l’età per farlo, con me c’era mia mamma che sa che sono un ragazzino responsabile e quindi me lo ha permesso e così lo ho comprato.

Videogiochi: quali rischi

Ritornando al nostro argomento i videogiochi possono indurre i ragazzi a fare tutto ciò che vedono  nel gioco credendo che sia possibile. Quindi per i genitori è importante sapere cosa bisogna o non bisogna comprare ai propri figli. Questo discorso potrebbe far pensare che i videogiochi non adatti all’età dei vostri figli non vadano mai comprati, ma è qui che ci si sbaglia.
i ragazzi possono imparare tutto ciò che vedono,perchè tu ti ricorderai meglio la trama del tuo primo Call of Duty che la tua prima verifica
I videogiochi possono servire anche per imparare, anche se non sempre è così.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Videogiochi: quali insegnamenti

La maggior parte dei videogiochi è basata sul divertimento e meno sull’insegnamento, poichè altrimenti non ci giocherebbe nessuno ,ma troviamo alcuni insegnamenti anche nelle trame più famose di videogame:
Call of Duty:famoso gioco di guerra,trame delle campagne molto belle e complete, multigiocatore. 
Un bel gioco di guerra, ma cosa insegna?
Beh pensate alle guerre o ai giochi di softair, in questo caso potrebbe insegnare molto anche se nella vita di tutti i giorni sono cose che realmente non servono molto.
Grand Theft Auto: è un gioco molto conosciuto, qui non si parla piu di interagire troppo con i giocatori, ma di fare più soldi possibili,vantaggi? nessuno,poichè non è un gioco molto legale nella realtà.svantaggi? Tanti e troppi,abbiamo detto che non è molto LEGALE tra parentesi fare ciò che si fa nel gioco,uccidere persone,spacciare droga,rubare ecc..,cioè un ragazzo potrebbe imitare ciò che fa nel videogioco e commettere cose illegali.
Questi 2 giochi elencati sono molto pericolosi,ma questo non vuol dire che altri giochi non lo siano
QUINDI I GIOCHI SONO DA COMPRARE AI PROPRI FIGLI? Parlo da figlio, da dodicenne che di giochi ci vive: direi di si poiché alimentano l’immaginazione e a me hanno fatto venire in mente questo articolo,ma è necessario  controllare i propri figli, poichè potrebbero imitare  i protagonisti dei videogiochi.
Ultima cosa sapevate che uno scienziato specializzato ha fatto ricerche e ha affermato che alcuni giochi venivano usati e vengono usati tuttora per alcuni test militari?