Iliad: brutta sorpresa per gli utenti, scompare “Area Personale” e niente app su Android

-
19/02/2020

Iliad, ancora nessuna app su Android e scompare “Area Personale”, utenti un pò delusi.

Iliad: brutta sorpresa per gli utenti, scompare “Area Personale” e niente app su Android

Da quasi due anni Iliad è entrata di prepotenza nel mercato telefonico italiano, i risultati ottenuti sono molto importanti e di tutto rispetto, grazie alle sue ottime promozioni low cost, in particolare quella da 7,99 euro/mese e con i suoi minuti e SMS illimitati e 50 Giga, è diventata quasi incontrastabile.

Scompare “Area Personale” e per ora niente app su Android: gli utenti delusi

Sul fronte commerciale ad Iliad non c’è niente da imputare, ma negli ultimi periodi ci sono un pò di voci di dissenso per un malfunzionamento dei servizi, la prima mancanza di Iliad per gli abbonati è l’assenza di un’app ufficiale di iOS e Android.

Però l’anno 2020 potrebbe essere un anno pieno di novità per l’operatore francese per diventare davvero completo come sono i maggiori operatori. La prima cosa è sbloccare l’arrivo di un software nativo per smartphone. La cosa non dovrebbe essere immediata, se ne sta parlando, ma ai piani alti di Iliad non solo non confermano, ma riscontri effettivi non ce ne sono ancora, per ora sono solo chiacchiere.

Gli utenti che hanno un device Android soffrono questa mancanza di un’app ufficiale e nell’ultimo periodo stanno arrivando lamentele da molti utenti, che minacciano di cambiare gestore se non si dovesse risolvere questo problema, altri già hanno cambiato gestore.

Purtroppo la situazione da un pò di tempo non è proprio delle migliori, da qualche mese su Google Play Store sono andate via molte app parallele che davano la possibilità di gestire il proprio profilo, l’ultima app che è sparita alla fine del 2019 è stata “Area Personale”, e di certo non ha fatto piacere a molti utenti del gestore francese.

Iliad per ora è il gestore telefonico più conveniente in base ai costi e alle promozioni che da, anche il segnale in questi due anni è migliorato tanto, anche il fatto di rendersi autonomo è stato positivo, ma per accontentare una fetta di clienti, deve cercare di migliorare ancora e allargare le sue opzioni di scelta.


Leggi anche: Bonus ristorazione (Mipaaf) Covid e fondo per la filiera: arriva la proroga al 15/12, ecco le istruzioni con i codici Ateco