Iliad: dov’è finita l’offerta da 5,99 euro? La verità sulle segnalazioni di ieri

L’offerta Iliad da 5,99 euro non è più visibile nel sito; o almeno è questo quanto segnalano gli utenti sui social e sui gruppi Facebook. C’è chi inizia a pensare che l’offerta, prorogata nei giorni scorsi per gli ultimi 50.000, sia terminata, lasciando spazio alla seconda offerta da 6,99 euro. Sarà realmente cosi?

Niente panico, “poco visibile” non vuol dire invisibile

Iliad ha semplicemente reso “meno visibile” la vecchia offerta, probabilmente con l’intento di indurre i nuovi clienti ad abbonarsi alla nuova. Tuttavia si può trovare sul fondo della pagina iliad.it la targhetta “Scopri la nostra prima offerta Iliad”. Nessun allarme in merito.

Quale sarà il futuro della telefonia mobile in Italia? E Iliad?

L’offerta Iliad da 5,99 euro è stata, ed è tutt’ora, la prima offerta presentata dall’operatore francese. A partire dal 29 maggio il mondo della telefonia mobile in Italia è cambiato: gli operatori concorrenti iniziano ad abbassare improvvisamente le offerte, portando MNVO quali ho. Mobile e Kena. Non mancano le winback, ma stavolta a prezzo stracciati se comparate con le precedenti. Le rimodulazioni Vodafone continuano imperterrite, i tentativi di bloccare le SimBox e le pubblicità pur di farsi concorrenza anche sul campo legale, fino ad oggi.

Il mare si è calmato, ma qualche onda sempre si vede di tanto in tanto. Vodafone ha raggiunto il massimo delle portabilità mensili, procurando rallentamenti su quelle in corso. Il finale di questa “scena” telefonica italiana è del tutto imprevedibile, puntando all’unica ancora di salvataggio possibile: il bando per le reti 5G. Iliad di suo ha già assicurata la fetta per la banda 700 Mhz, anche se promette di andare avanti verso l’asta di ulteriori bande.

Il panorama al momento vede sfavorita Vodafone, ma fossi il dirigente inizierei a preoccuparmi principalmente per Wind Tre, più invisibile che mai.

 

La questione sui contatori: qui.

ho. Mobile e le limitazioni della nuova offerta:  qui.