Instagram, come scoprire chi salva le tue foto dall’app

-
18/01/2020

Instagram è il social network delle fotografie e dei video per antonomasia, ma è possibile vedere quali siano i contatti che salvano i nostri contenuti?

Instagram, come scoprire chi salva le tue foto dall’app

L’applicazione Instagram, un vero e proprio social network basato sulle foto, dalle stories ai post pubblicati, è famoso sicuramente per una componente che nemmeno Facebook ha: l’istantaneità e la possibilità di sapere se si è stati visti. Dobbiamo essere più chiari? Oltre alla possibilità di sapere quanti contatti ci seguono, dall’altra parte la caratteristica predominante di Instagram è la possibilità di vedere e sapere quante persone abbiam visualizzato la nostra stories, che sia un video o una foto. Certo, quasi tutti sono accomunati dall’azione consueta di vedere chi ci visualizza, per i motivi più disparati: l’ex fidanzato, l’amica che non sopportiamo, una persona che ci sta antipatica, la ragazza o il ragazzo su cui si vuol far colpo. Quello che non tutti sanno è che Instagram permette ai suoi utenti di sapere quante persone abbiano salvato la nostre foto o video sul loro cellulare. Se sei un personaggio famoso può anche far piacere, ma se sei una persona normale e riservata sicuramente no.

Instagram ti aiuta a sapere se qualcuno salva le tue foto ed i tuoi video sul suo cellulare

Chi dispone di un profilo standard non ha la possibilità di vedere chi salva i suoi contenuti sul suo cellulare.

Bisognerebbe, quindi, passare ad avere un profilo aziendale.

Di conseguenza bisogna andare sulle impostazioni  del nostro profilo Instagram e poi cliccare sulla voce Account.

Poi, arrivati lì, bisogna andare direttamente sulla voce di colore blu “Passa a un account professionale”.

Insomma, è davvero semplice e non si devono fare ulteriori passi complicati.

Una volta diventato un profilo aziendale, la stessa applicazione Instagram ci mostra una guida dove si può scegliere come bisogna definire il profilo aziendale appena aperto.

Quindi, ci troveremo delle diverse tipologia come il Creator, tipico di chi è un artista, un influencer, un’azienda vera e propria, un sito web.. insomma ci sono diversi significati da attribuire al nome di Creator.


Leggi anche: Pensioni, con i fondi integrativi fino a 10 anni di anticipo: ma il sistema fatica a decollare

Dopo aver deciso questo, ci saranno una serie di domande a cui rispondere.

Una volta finita la procedura per aprire un profilo Instagram aziendale verranno sbloccati degli strumenti realizzati proprio per capire chi sono le persone che ci seguono e non soltanto quante sono.

Ci permetteranno di capire, questi strumenti, se questi contatti apprezzino o meno cosa noi produciamo dal nostro profilo.

Lo strumento di cui noi abbiamo bisogno è il conteggio che si occupa di tutti coloro che hanno salvato i nostri video o foto , semplicemente toccando la figura grafica del segnalibro.

Certo, questo non risolve esattamente il problema dato che il conteggio non permette di capire effettivamente se le persone abbiamo scaricato meno la foto o il video dall’app, ma è un sorta di riassunto o anticipo.

 

Leggi anche:

Instagram, come creare i filtri: ecco gli step da seguire