Pagare a rate (o dopo) anche gli acquisti online: è possibile con l’app a interessi zero

-
06/03/2020

Ora pagamenti dopo il ricevimento della merce anche per chi acquista online con la svedese Klarna.

Pagare a rate (o dopo) anche gli acquisti online: è possibile con l’app a interessi zero

Anche se il “compra oggi e paga domani” per gli acquisti online fino a poco tempo era soltanto una chimera, con lo sbarco in Italia dell’app svedese Klarna sarà possibile. L’app consente non solo il pagamento rateale degli acquisti effettuati online, ma anche la possibilità di comprare e pagare soltanto al ricevimento della merce. Vediamo cos’è e come funziona.

Compra ora e paga dopo per gli acquisti online

Dopo aver spopolato nel Regno Unito l’app Klarna sbarca anche in Italia permettendo acquisti online rateali senza l’applicazione di nessun tasso di interesse, fatto che la rende ancora più appetibile per i possibili utilizzatori.

L’app Klarna, istituto finanziario svedese regolamentato dall’UE, si pone come intermediario tra acquirente e venditore negli acquisti online permettendo il pagamento della merce solo dopo averla ricevuta a casa e assumendosi la responsabilità degli eventuali rischi che molto spesso la vendita online comporta. Klarna si impegna a rimborsare il venditore se l’acquirente non paga (rivalendosi su quest’ultimo in caso di non  pagasse).

Le  società che vendono ricevono, quindi, immediatamente il pagamento anche se l’acquirente potrà pagare solo al ricevimento della merce se soddisfatto dell’acquisto o anche in maniera rateale.


Leggi anche: Cassa integrazione COVID Ristori Bis: come funziona la proroga e quanto dura, ecco le prime istruzioni Inps

Le modalità con cui Klarna permette il pagamento, quindi, sono sostanzialmente due: utilizzando l’app e restando, nei confronti del venditore anonimi, o integrando Klarna solo in fase di acquisto. Ovviamente il pagamento con Klarna potrà essere effettuato solo presso esercenti online che abbiano aderito poichè il guadagno delle società svedese sta nelle commissioni applicate ai negozianti.

Chi vende, però, oltre ad avere clienti più soddisfatti ha anche la possibilità di accedere al bacino di utenza che l’app gli mette a disposizione solo dietro la richiesta di pagamento di commissioni sugli acquisti effettuati tramite l’app.

Klarna contro Paypal

Fino ad oggi per chi voleva evitare i pagamenti con carta di credito l’unica alternatia era Paypal, che grazie  ai metodi di rimborso e di rivalsa va a garantire maggiormente l’acquirente rispetto al venditore. Klarna, invece, favorisce entrambi garantendo al venditore il pagamento e al compratore la possibilità di acquistare in serenità potendo pagare anche alla consegna, come nel metodo di pagamento in contrassegno (per il quale, però, viene chiesto solitamente un costo aggiuntivo).