PostePay, attenzione alla truffa 2.0 che vi svuota la carta

-
13/02/2020

Attenzione alle truffe 2.0 che svuotano le vostre carte PostePay.

PostePay, attenzione alla truffa 2.0 che vi svuota la carta

Ormai viviamo nel mondo della tecnologia che ci porta molti vantaggi ma che ci porta anche molti rischi, adesso è il momento della truffa che mette in pericolo chi è inesperto e chi è disattento con le PostePay. Stiamo a dei rischi di livelli molto elevati, dovete fare attenzioni a ogni tipo di messaggio, in particolare sulla vostra posta elettronica.

Fate attenzione alla truffa 2.0 che può svuotare la vostra PostePay

Bisogna iniziare a fare una precisazione, nessuna azienda può mandare via email notizie o richieste di ogni genere dove vi dicono di cambiare password o riattivare l’account, in particolare poi quando l’utente non ne abbia fatta alcuna richiesta. La truffa verte proprio su questo, mandare un messaggio via email con un mittente fittizio che indica Poste Italiane, basta un utente disattento o poco pratico e il gioco (furto) è fatto.

Il messaggio è esplicito, il truffatore dice di affidarsi a lui per cambiare le credenziali in quanto sono in pericolo e che si rischia che si venga derubato del credito. Tutto questo è risolvibile cliccando su un link da parte dell’utente, chi segue le istruzioni non farà altro che andare su un sito identico all’originale ma che purtroppo è gestito da criminali pronti a prosciugare il vostro credito.

Così facendo avranno i vostri dati che verranno utilizzati a vostro nome e a loro piacimento. Il rischio è molto reale, non sono quelle solite truffette fatte da furfanti da quattro soldi, per questo dovete fare molta attenzione. Se non siete pratico di queste cose fatevi aiutare da qualche parente, non inviate messaggi a chi non conoscete e quando le richieste sono così importanti e delicate.


Leggi anche: Pagamento Imu, calcolo, scadenza e saldo 2020: chi potrà beneficiare della cancellazione per Covid-19

Potete anche chiamare Poste Italiane sia per segnalare la problematica, sia per farvi consigliare cosa fare. Agendo in questo modo salvate i vostri soldi e di tanti altri clienti di Poste Italiane.

Vogliamo solo dire che questa problematica riscontrata con le PostePay di Poste Italiane, non esclude che metodi simili vengano adottati anche con gli Istituti di Credito, e per questo raccomandiamo molta attenzione.