Samsung, Xiaomi o Huawei? La fascia media più allettante del momento

-
30/07/2019

Samsung, Xiaomi o Huawei? Tre grandi marchi nella lotta per il telefono dal miglior rapporto qualità-prezzo. Ecco i motivi per sceglierli.

Samsung, Xiaomi o Huawei? La fascia media più allettante del momento

I tre marchi più in tendenza del momento non lasciano spazi nemmeno per la fascia media. Samsung, Xiaomi e Huawei continuano nella loro battaglia trainando, quasi per intero, il mercato degli smartphone Android. Apple dalla sua non si smuove dalla fascia alta, lasciando le redini nelle mani dei competitors. I mai obsoleti iPhone SE e 5C restano gli unici ed ultimi tentativi di smartphone “economici”.

Samsung, Xiaomi o Huawei? Perchè scegliere la fascia media

Perchè scegliere un terminale di fascia media, piuttosto che uno smartphone top di gamma? Primo motivo fra tutti: il prezzo. C’è chi non ritiene lecito spendere migliaia di euro per uno smartphone per l’utilizzo finale. D’altro canto un Samsung, uno Xiaomi o un Huawei sui 200 euro non avranno di certo limiti in quantità di applicazioni o nell’esecuzione di queste. Sono adatti per qualunque tipo di esigenza, anche per il gaming. Un terminale di fascia alta svolge le medesime funzioni, ma nel miglior modo possibile, offrendo di tanto in tanto qualche chicca in più per appassionati e non. Non lasciatevi intimidire dal prezzo, il valore è ben più elevato!

Arriviamo al dunque! Ognuno dei tre marchi presenta diverse alternative per la mid-range in base al budget che si ha intenzione di spendere. Di seguito troverete i tre più allettanti per il rapporto qualità-prezzo: Samsung Galaxy A50, Xiaomi Mi 9 SE e Huawei P30 Lite.


Leggi anche: Pensioni anticipate e Legge di bilancio 2021: si punta al contratto di espansione oltre ad APE sociale e Opzione Donna

Samsung A50 vs Xiaomi Mi 9 SE vs Huawei P30 Lite

Samsung Galaxy A50 è l’unico del trio ad adottare un display Super Amoled, una tipologia di pannello in grado di fornire, almeno sulla carta, una maggiore profondità dei neri e qualità dei colori rispetto ai corrispettivi Amoled di  Xiaomi Mi9 SE e IPS di Huawei P30 Lite. Le dimensioni si attestano intorno ai 6 pollici per tutti e tre, come la quasi assenza di bordi o margini, grazie ai display border-less con fotocamera frontale a goccia. Il Mi 9 SE è l’unico ad avere 6GB di Ram contro i 4GB del resto, a mio avviso più che sufficienti.

La tripla fotocamera è la soluzione adottata da ciascuno dei tre. Quel che cambia sono i megapixel, anche se sappiano bene che non è l’unico parametro a far la differenza in qualità fotografica. 48+8+2 Megapixel per Huawei, 48+13+8 per Xiaomi e 25+5+8 per Samsung. Batteria di 4000 mAh per Samsung A50, intorno ai 3000 mAh per il resto. Non esiste un reale vincitore, si equivalgono sulla carta. E’ l’esperienza d’uso a far la differenza oltre all’ergonomia e alle preferenze estetiche. Il prezzo dei tre si aggira intorno ai 250 euro.