Si può risparmiare la batteria di un iPhone e di un Android?

-
27/10/2019

Si può risparmiare la batteria di un cellulare iPhone e di un cellulare Android? Vediamo cosa è emerso da un test fatto da alcuni esperti.

Si può risparmiare la batteria di un iPhone e di un Android?

Quante volte ci siamo posti questa domanda, e quante volte non siamo riusciti a trovare risposta. Facciamo tutti una vita frenetica, usiamo tantissimo il cellulare, ma speriamo che questo non si scarichi troppo velocemente. Qualcosa dovrebbe cambiare con l’arrivo di iOS 13 il quale ha finalmente portato su iPhone una modalità scura che permette di sostituire i toni accesi dell’interfaccia usando delle tonalità più scure e degli sfondi  basati sul colore nero. Se da una parte questo è un vantaggio per noi, per non affaticare la vista, dall’altra parte questo può avere un risvolto positivo sullo stesso cellulare. Almeno questo è quanto stato detto da PhoneBuff, in un test che ha confrontato due iPhone 11 Pro per vedere se effettivamente ci fossero questi vantaggi o meno.

Risparmiare la batteria di iPhone si può, ecco come

Riprendendo il confronto tra questi due cellulari identici, prendiamo in considerazione il fatto che siano state messe due diverse modalità grafiche di iOS, la classica e quella scura.

Si passa poi ad un braccio robotico automatizzato il quale ha  riprodotto in modo contemporaneo sui due schermi una serie di azioni volti a similare un utilizzo tipico del telefono.

Quindi questo robot avrà fatto click su app di messaggistica, social network, avrà riprodotto un video in streaming e navigazione web.

I risvolti sono i seguenti: l’iPhone in modalità scura si è effettivamente scaricato più lentamente rispetto all’avversario.

Esso è arrivato  a conservare il 30% di batteria nell’esatto momento in cui il modello impostato sull’interfaccia classica si spegneva.


Leggi anche: Android: ecco i 4 errori fatali che mandano a fuoco la batteria

E questo è tutto un dire.

Bisogna, però, fare delle precisazioni: entrambi i dispositivi sono stati utilizzati a 200 nits di luminosità.

Poi, tutte le app usavano la loro modalità scura, la quale non è ancora stata messa a punto da tutti gli sviluppatori per la totalità delle app a disposizione su iOS.

Si può risparmiare anche la batteria Android?

Abbandoniamo il mondo della Apple e dell’iPhone e vediamo se si può fare lo stesso con i cellulari Android.

Si vocifera che possa esserci anche la modalità scura sui cellulari Android, ma anche gli smartphone con il sistema operativo Google e provvisti di schermo OLED potranno esserne i destinatari.

Leggi anche:

Come rendere la batteria del tuo cellulare Android più autonoma?