TikTok è il social network più usato dai teenager: vediamo perché

-
18/11/2019

TikTok, è il network più amato del momento dei teenagers, ma perché piace così tanto?

TikTok è il social network più usato dai teenager: vediamo perché

TikTok è il social network del momento più amato dai teenager, è quel fenomeno che probabilmente i vostri figli stanno guardando in questo momento e anche il più scaricato. Permette di condividere clip di 15 o 60 secondi abbinate a musica, comprendono balletti, mini-sketch comici, parodie musicali o lip-sync.

A chi appartiene TikTok è che cosa sono le challenge

Appartiene alla società cinese Bytedance, nata nel 2017, ad oggi è la startup più forte al mondo. In questa startup sono incluse le challenge, rappresentano le sfide virali tra utenti TikTok. Al mondo la sfida più virale è stata Theeclimate, ha raggiunto 400 milioni di visualizzazioni, ha moltissimo successo tra i teenager, ad agosto è stata la app più scaricata superando Instagram, WhatsApp e Messanger, solo in Cina conta mezzo miliardi di utenti.

In Italia è arrivato a circa 3 milioni di utenti ed è in netta crescita, da poco sono presenti sulla piattaforma personaggi come Michelle Hunziker, Fiorello, Benji e Fede, Sfera Ebbasta. In Italia con 7 milioni di follower il primo ad essere il più seguito è un ragazzo di 19 anni di Monza, famoso per i suoi balletti sulle note di brani italiani, la seconda è Cecilia Cantanarano con 1 milione di follower, anche lei 19 anni famosa per i suoi sketch comici.

Piace molto ai teenager perché è un social pulito ancora non invaso da influencer, permette una navigazione gradevole e ha un sistema di monitoraggio video-audio più intuitivo e avanzato al mondo.

Come star mondiale più famose c’è Loren Gray, 17 anni, parliamo di 33 milioni di follower e 2 miliardi di like, come maschio più popolare del web al mondo abbiamo Jacob Sartorius, ha conquistato il pubblico grazie alle sue campagne contro il bullismo di cui egli stesso è stato vittima.


Leggi anche: INAIL, i minimali e i massimali retributivi del 2021 restano invariati

Maggiore sicurezza su WhatsApp, arriva la richiesta di impronte digitali