Video di Natale su Youtube: l’ennesima truffa del web

-
27/12/2019

L’ultima truffa di internet è un video fasullo di Youtube che in realtà nasconde un virus capace di danneggiare il nostro computer. Ecco come.

Video di Natale su Youtube: l’ennesima truffa del web

Momenti di festa e di gioia queste vacanze natalizie, ognuno sta con la sua famiglia oppure ha deciso di passare le vacanze fuori all’insegna del divertimento o della cultura. Ma è anche un periodo florido, questo di Natale, per tutti i truffatori del web che approfittano proprio dell’aria vacanziera per mettere in atto altre truffe ai danni di chi sta beatamente festeggiando. Non a caso le truffe del web circolano in giro anche in estate, un altro momento di vacanza per le persone. C’è questo ragionamento psicologico dietro l’ultima truffa ai danni di Youtube: si tratta di un video che sfrutta il nome della famosa piattaforma per contenuti audiovisivi, ma che non ha nulla a che fare con la truffa. Oltre ai chi viene truffato, anche Youtube ne è quindi una vittima. Stiamo parlando di un virus che sfrutta sì il nome di Youtube, ma che si diffonde tramite Facebook e Messenger. Vediamo di cosa si tratta.

L’ultima truffa del web è un virus che sfrutta il nome di Youtube e danneggia chiunque

Il virus che è in circolazione danneggia chiunque il computer di chiunque abbia a che fare con esso dato che nasconde un link.

Come abbiamo detto sopra, il virus sfrutta il nome di Youtube ma si diffonde utilizzando come canali Facebook ed il suo servizio Messanger.

Ma come arriviamo a danneggiare il nostro pc senza rendercene conto? La risposta è molto semplice.

Le dinamiche sono due e portano entrambe alla nostra rovina. Una prima versione è quella di ritrovarci taggati in un post di Facebook da parte di qualche nostro contatto che è già stato infettato.

La seconda versione è un invito inviatoci su Messanger a vedere questo fantomatico video sulla piattaforma di Youtube.


Leggi anche: Scuola: inizio e fine delle vacanze di Natale in tutta la penisola

Non sappiamo chi sia la mente diabolica di questa truffa e non sappiamo con certezza darvi uno strumento di difesa. Tutto ciò che possiamo dirvi è di stare attenti a tag o inviti strani e non cliccarci sopra.

 

Leggi anche:

Forex truffa: come difendersi in 3 step. Caso Fortissio