WhatsApp: credito telefonico svuotato con una truffa

-
05/11/2018

Nuova truffa su WhatsApp, ecco di cosa si tratta

WhatsApp: credito telefonico svuotato con una truffa

WhatsApp, la più famosa piattaforma di messaggistica al mondo, vittima di una truffa clamorosa. Il credito telefonico svuotato agli utenti Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad. Nonostante i continui controlli, i clienti si sono ritrovati con il credito telefonico prosciugato. WhatsApp, la piattaforma con più utenti al mondo, questa volta non ha una minima di colpa, ma vediamo insieme l’ultima truffa che gli hacker hanno lanciato per imbrogliare tantissimi utenti.

Truffa su WhatsApp

Senza dubbio, la piattaforma verde non ha colpe per la mega truffa che i clienti hanno subito. Da quando è nata la piattaforma verde, in tanti hanno cercato di demolire una delle più famose piattaforme di messaggistica, ma a quanto pare WhatsApp ha sempre saputo difendersi dai malintenzionati. Questa volta, Questa volta la truffa è diabolica, in poche parole dopo la partecipazione ad una delle numerose catene di Sant’Antonio che ormai girano in chat, i clienti Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad hanno avuto spiacevole sorprese.

Bisogna sapere che dove ci sono numerosi utenti connessi, senza dubbio ci sono anche hacker pronti a lanciare truffe clamorose.

Whatsapp: truffaPraticamente, la nuova truffa lanciata sulla piattaforma di messaggistica WhatsApp, consiste in far credere all’utente che riceverà una ricarica di 5 euro se segue il link contenuto nel messaggio ricevuto. Veniva chiesto il numero di telefono, e una volta inserito, i clienti si sono ritrovati con il credito a zero.


Leggi anche: Bonus Natale 2020, in arrivo un cashback da 150 euro: cos’è, come funziona e come ottenerlo

Per colpa di questa mega truffa, alcuni servizi in abbonamento venivano attivati in automatico, una volta seguito il link contenuto nel messaggio, e tutto questo all’insaputa dei clienti.

Bisogna fare massima attenzione e si consiglia di non aprire assolutamente i messaggi sospetti e né tantomeno le tanto odiate catene di Sant’ Antonio. Purtroppo sempre più clienti telefonici sono spesso e volentieri vittime di truffe inimmaginabili.