WhatsApp: nuova truffa: ecco di cosa si tratta e come proteggersi

Una nuova truffa che sta girando sulla più grande piattaforma di messaggistica al mondo, ecco di cosa si tratta questa volta

WhatsApp: la più grande piattaforma di messaggistica, colpita da una nuova truffa, questa volta riguarda un ipotetico servizio tecnico Vodafone che richiede l’invio dei documenti. Fate attenzione!

WhatsApp: falso servizio tecnico

La Polizia Postale ci fa sapere che una nuova truffa sta girando in web, dopo che alcuni utenti si sono rivolti al servizio assistenza della Vodafone per segnalare un problema sulla linea. Subito dopo, i clienti venivano contattati da un falso tecnico Vodafone che richiedeva l’avvio dei propri documenti. Quando veniva mandata tutta la documentazione l’ipotetico Reparto scompariva.

Leggi anche: Truffa anziani: rapinata da un finto tecnico del gas

La Polizia Postale avverte tutti su Facebook: “Facciamo attenzione. Diversi utenti che si sono rivolti al servizio assistenza dell’operatore #Vodafone per segnalare guasti sulla rete fissa sono stati contattati su #WhatsApp, da un fantomatico ‘reparto Tecnico’ il quale, al fine di sollecitare l’intervento di personale tecnico, richiedeva con varie scuse, copia dei propri documenti di riconoscimento e, in alcuni casi, anche una copia di un secondo documento d’identità”.

Avvertenze!

I malintenzionati sono sempre alla ricerca di vittime e una volta cascati in queste trappole si ha la spiacevole sorpresa di ritrovarsi con seri danni.

Leggi anche: Nuova truffa online per clienti Vodafone, ecco di cosa si tratta

La Polizia Postale inoltre aggiunge: “Ricordiamo che gli operatori telefonici non richiedono mai copie di documenti per interventi di assistenza né tanto meno utilizzano WhatsApp per comunicare con la propria clientela. In alcuni casi invece i truffatori informano gli utenti di inesistenti rincari della loro tariffa telefonica invitando gli stessi a passare ad altro operatore telefonico. Nel dubbio è opportuno sincerarsi attraverso il call center dedicato all’assistenza. Vodafone Italia anche a tutela della propria clientela ha sporto regolare denuncia all’Autorità giudiziaria”.

Il nostro consiglio è quello di fare molta attenzione, qualvolta vi arriva una richiesta di avvio dei propri documenti di riconoscimenti, perché le truffe sono sempre dietro all’ angolo. Non è sempre facile smascherare una truffa online. Informarsi sempre prima di mandare dati sensibili e copie dei propri documenti. Bisogna sapere che gli operatori telefonici, non richiederanno mai i dati dei clienti su WhatsApp.

 

 

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.