Telefonate ‘fastidiose’ call center: dall’altra parte c’è chi lavora

Molto spesso giudichiamo le chiamate dei call center fastidiose e inopportune senza pensare che dall’altra parte ci sono persone che lavorano.

Pubblichiamo la lettera di un nostro lettore che ci risponde in merito all’articolo Come bloccare chiamate indesiderate di call center: “Dovrei Rispondere?“.

Gentile redazione di Notizieora.it

Gentile Luigi, 
ho letto con interesse l’articolo indicato in oggetto relativo alla possibilità di bloccare le “fastidiose” chiamate, ricevute quotidianamente da molti di noi, da vari call center, effettuate da ”simpatici operatori”, come sono stati definiti nello scritto.
Ecco: io sono uno di quei simpatici operatori… Uno di quelli che, ogni giorno, vi assilla con le sue chiamate, con le sue proposte commerciali, con le sue pubblicità. Sono uno di quelli che ogni giorno, al telefono, riceve tanti pesci in faccia, tanti vaffa…., tante risposte maleducate. Uno di quelli che ogni giorno si sente rispondere in modo scocciato dai propri interlocutori. Uno di quelli per cui, ogni giorno leggo articoli, pubblicati da altre riviste come la Vostra, in cui si propongono stratagemmi e applicazioni varie per bloccare quelle che Voi definite chiamate di disturbo.
Capisco che questa possa essere una realtà, un lato ”disturbante” della vita quotidiana delle persone. Però, però, c’è una cosa su cui vorrei far riflettere tutti, una cosa molto importante. 
IO VIVO GRAZIE A QUESTE CHIAMATE DI DISTURBO. 
Queste chiamate mi permettono, ogni mese, di mangiare, di pagare le bollette di luce gas e acqua, mi hanno permesso di laurearmi senza pesare sulle spalle dei miei genitori, mi hanno permesso di creare una famiglia, di dar da mangiare a mia figlia, di mandarla a scuola, di farla crescere con dignità, a testa alta, orgogliosa di un padre che ogni giorno va a lavorare e non a rubare, mi permettono anche di levarmi qualche sfizio e di non limitarmi alla mera esistenza. 
Si tratta di una realtà importante, che da lavoro a migliaia di persone come me, in tutta Italia e nel mondo, ogni giorno di tutti i giorni dell’anno. 
Si tratta di una realtà importante, che muove l’economia, che da lavoro a tante persone come me. 
PRENDETENE ATTO TUTTI QUANTI. TUTTI QUANTI… 
Quindi gentilmente Vi chiedo:
è ora che la smettiate Voi, e altre Redazioni come la Vostra, di pubblicare simili articoli su come far cessare e bloccare quelle che Voi definite ”chiamate di disturbo”. 
E’ ORA CHE INVECE COMINCIATE a cambiare rotta e tendenza di quello che scrivete. Avete in mano un potere molto forte: quello di arrivare a comunicare con tante persone ogni giorno. 
QUINDI:
iniziate a sensibilizzare tutto il Vostro pubblico, proprio con dei consigli opposti a quelli che ogni volta, fino ad ora avete dato. DITE ALLA GENTE CHE A QUESTO TIPO DI CHIAMATE BISOGNA RISPONDERE. 
Prendete atto tutti quanti che questo sarà uno dei lavori del futuro. Sensibilizzate piuttosto che a queste chiamate che tutti quanti riceviamo ogni giorno, si deve dedicare gentilezza e cortesia, perché dall’altra parte della cornetta c’è gente che lavora onestamente tutti i giorni, che, grazie al lavoro che fa, paga le tasse e contribuisce alle spese della Nazione. DALL’ALTRA PARTE DELLA CORNETTA CI SONO I VOSTRI FIGLI, che con questo lavoro Vi daranno da mangiare quando sarete vecchi… 
E per concludere un’ultima cosa:
SENSIBILIZZATE tutti che a questo tipo di lavoro va data più importanza, dignità e soprattutto MAGGIORE STABILITÀ. 
NON ABBIAMO BISOGNO di articoli di giornale che suggeriscono vari modi per eludere e bloccare queste chiamate. 
ABBIAMO BISOGNO INVECE, di articoli che propongano soluzioni per rendere questo lavoro più appetibile a tutti, con contratti lavorativi migliori e sempre più adeguati alle esigenze delle migliaia di persone che ogni giorno lo svolgono. 
Grazie della Vostra attenzione. 

Redazione NotizieOra

Articoli redatti dai nostri esperti di Fisco, diritto ed economia.