Tesla Model S Performance: maggiore autonomia e velocità

Tesla ha introdotto importanti miglioramenti alla gamma di Tesla Model S

Tesla ha introdotto importanti miglioramenti alla gamma di Tesla Model S. La rinomata berlina  completamente elettrica di lusso vanta ora prestazioni superiori, maggiore autonomia e, cosa altrettanto importante, una sospensione pneumatica adattiva. Mentre Tesla rifiuta, per ora, lo sviluppo di una nuova generazione di Model S, ciò non significa che il famoso marchio di auto elettriche abbia messo da parte questo modello veterano. Prova di ciò sono i cambiamenti che si sono verificati ultimamente. Tesla Model S riceve l’ennesimo aggiornamento che gli consente di offrire funzionalità superiori e migliorare il suo comportamento in strada.

Tesla ha introdotto importanti miglioramenti alla gamma di Tesla Model S

L’azienda americana dimostra, ancora una volta, che attraverso un aggiornamento del software è possibile introdurre miglioramenti per un’auto senza alcun costo per il cliente. La nuova Tesla Model S Performance ha un comportamento dinamico migliore grazie all’arrivo delle sospensioni pneumatiche adattive, uno dei recenti miglioramenti apportati alla gamma di Model S. 

Model S è attualmente disponibile in Europa in due versioni: Long Range e Performance. La prima è, come suggerisce il nome, quello che offre la massima autonomia fino a 610 chilometri. Da parte sua, la versione Performance garantisce prestazioni di alto livello.

La nuova Tesla Model S Performance è in grado di accelerare da 0 a 100 km / h in soli 2,5 secondi. Inoltre, se attiviamo la “Modalità di lancio”, semplicemente premendo i pedali, lasceremo che il veicolo adotti la posizione “Ghepardo”, abbassando la parte anteriore e regolando le sospensioni per una trazione più aggressiva.

Tesla dunque ha deciso di seguire una strategia totalmente diversa rispetto alle altre case automobilistiche per quanto riguarda il ciclo di vita commerciale dei suoi prodotti. Sia Model S che Model X dimostrano che è possibile mantenere un modello sul mercato per un tempo molto lungo senza la necessità di introdurre una nuova generazione. L’azienda americana ha scelto di aggiungere alla gamma di entrambi i modelli piccoli miglioramenti e, soprattutto, nuove funzioni attraverso gli aggiornamenti del software.

Ti potrebbe interessare: Tesla nonostante il coronavirus aumenta i ricavi nel primo trimestre 2020


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp