Tesla sorprende in Cina nonostante il Coronavirus

Le vendite di Tesla in Cina hanno tenuto sorprendentemente bene a febbraio, quando la crisi del coronavirus si è intensificata nel paese

Le vendite di Tesla in Cina hanno tenuto sorprendentemente bene a febbraio, quando la crisi del coronavirus si è intensificata nel paese. La casa automobilistica americana ha rappresentato circa un terzo del mercato dei veicoli elettrici in Cina il mese scorso. Come riportato il mese scorso, le vendite di Tesla in Cina sono diminuite significativamente a gennaio nonostante l’avvio della produzione locale. Il calo è stato anche collegato alla crisi del coronavirus, che ha colpito particolarmente duramente l’economia cinese, ma gennaio è stato solo l’inizio. A febbraio, la crisi è davvero aumentata.

Le vendite di Tesla in Cina hanno tenuto sorprendentemente bene a febbraio

Le vendite di auto cinesi sono diminuite dell’80% circa il mese scorso in Cina, poiché il coronavirus ha impedito ai consumatori di andare negli showroom, fare test drive e anche fare grandi acquisti, come un’auto, una decisione ancora più grande. Tuttavia, Tesla è un’eccezione. Secondo Cui Dongshu, segretario generale della China Passenger Car Association, la casa americana ha consegnato 3.958 auto in Cina il mese scorso – 400 auto elettriche in più rispetto al mese precedente. La China Passenger Car Association rileva inoltre che le vendite di Tesla rappresentavano circa il 30% di tutti i veicoli a nuova energia, ed è così che la Cina si riferisce ai veicoli elettrici.

Tesla ha fatto molti sforzi per continuare la produzione nel suo Shanghai Gigafactory, che ha iniziato la produzione solo nel dicembre dello scorso anno. Ora anche la casa automobilistica sta cercando modi per incoraggiare le vendite durante la crisi del coronavirus. La società ha aumentato il servizio di consegna a domicilio, che consente ai clienti di prendere in consegna la loro nuova auto limitando i loro viaggi. Inoltre, Tesla ha anche iniziato a offrire “test drive senza contatto”. Consiste nel fornire ai clienti l’accesso ai veicoli di prova guidando un appuntamento online o per telefono e facendo sbloccare il veicolo tramite l’app mobile. In questo modo, non devono mai essere in diretto contatto con i venditori.

Leggi anche: Tesla sigla un accordo importante per il suo Supercharger


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp