Test Driver, il lavoro  dei sogni per chi ama i motori 

Ami i motori e ti piacerebbe lavorare con essi in futuro per una grande azienda? Allora questo articolo fa proprio per te!

Se siete degli amanti delle auto e dei loro motori soprattutto allora questo lavoro fa proprio al caso vostro. Questo professionista collabora con le case automobilistiche impegnate principalmente nell’ambito degli sport automobilistici, ma è in grado anche di dare supporto tecnico alle aziende produttrici di auto e moto per privati nonché alle concessionarie che rivendono questo tipo di prodotti.
Il test driver dopo aver provato su strada il veicolo, fa una sorta di propria recensione circa le prestazioni dell’auto, la sua guidabilità ed eventualmente gli aspetti da dover migliorare. La sua recensione e quindi il suo operato è fondamentale per chi investe nel mercato delle auto e dei motori.

Essere un test driver, il lavoro giusto per chi ama i motori

Ma cosa fa nello specifico un test driver? Ne abbiamo elencato le mansioni sotto:

-montare i prototipi

-eseguire prove sui veicoli in diverse condizioni stradali

-segnalare eventuali difetti di funzionamento

-provare il prodotto e individuare i punti da migliorare, nel caso ci siano

-considerare le caratteristiche della guidabilità del veicolo

-collaborare con i reparti predisposti alla progettazione delle componenti del prodotto

-sperimentare nuovi sistemi di pista.

Almeno queste sono le mansioni che troviamo alla base del lavoro dei test driver. Ma conosciamo altre informazioni su tale figura.

Che percorso formativo intraprendere?

Spesso molti test driver diventano tali dopo esser stati piloti nell’azienda in cui avevano lavorato.

Anche perché essere pilota già permette al futuro test driver di testare da vicino il terreno di lavoro.

Per chi, però, non ha avuto la fortuna di poter lavorare come pilota c’è la possibilità di diventare test driver con la  laurea in ingegneria.

Sarebbe ottimo se il titolo è specializzato nel settore automobilistico, ad esempio Ingegnere Meccanico, ed avere anche  Master o di altri certificati.

Attenzione! E’ essenziale fare una differenza: il test driver è colui che prova la vettura su strada, e non il classico collaudatore, ovvero colui che controlla il ciclo di produzione, oppure effettua test di resistenza, di durezza ecc. sui pezzi della vettura.

Certo, non nuocerebbe il fatto di avere a propria disposizione una vastità di conoscenze tecniche.

Comunque, tornando al tipo di percorso, dopo la formazione teorica deve seguire necessariamente un periodo di formazione pratica attraverso un tirocinio che è previsto dalla stessa università.

Parliamo di soldi: quanto guadagna un test driver

Sicuramente fare un lavoro del genere permette di avere una bella ricompensa economica.

In linea generale un test driver può arrivare anche a 30/40 mila euro all’anno.

Per fare un lavoro del genere bisogna amare a 360 gradi i motori, studiarli per bene ed essere precisi dato che si andrà a lavorare con persone che sfruttano queste informazioni per poter migliorare i propri prodotti sul mercato.

Leggi anche:

Richiamo auto Nissan: problema telecamera posteriore


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.