TFR/TFS: cancelliamo un decennio di attacchi al pubblico impiego, la risposta del Ministro Dadone

Il ministro della Pubblica Amministrazione Fabiana Danone risponde ai tanti lettori che le scrivono in merito all’anticipo del  TFR/TFS per i dipendenti del pubblico impiego.

Il ministro della Pubblica Amministrazione Fabiana Danone risponde ai tanti lettori che le scrivono in merito all’anticipo del  TFR/TFS per i dipendenti del pubblico impiego, vi riportiamo la sua lettera. 

Risposta del Ministro della Pubblica Amministrazione Fabiana Danone

Ci tengo a dare un aggiornamento alle tante persone che mi scrivono per avere novità sull’anticipo del Tfs. Abbiamo trasmesso lo schema di decreto al Consiglio di Stato e siamo in attesa di ricevere dal Ministero dell’Economia la bollinatura della relazione tecnica di accompagnamento.

Ancora poco e ci saremo.

Nel frattempo stiamo definendo l’accordo quadro con Abi (l’associazione delle banche italiane), Inps e lo stesso dicastero dell’Economia per tutelare chi sceglierà di accedere al Tfs/Tfr anticipato con tassi agevolati, affinché, combinati alla misura di detrazione fiscale già riconosciuta, non vi siano aggravi.

Credo, però, sia importante inquadrare la questione.

Il governo di centrodestra prima (Lega e Popolo della libertà, cioè Forza Italia e Alleanza nazionale) e quello tecnico poi hanno colpito duramente il pubblico impiego. Proprio sul Tfs/Tfr, tra il 2010 e il 2012, hanno segnato una grave discriminazione tra pubblico e privato, perché i dipendenti pubblici non vi accedono prima di 24 mesi e, a bocce ferme, nei casi di quota 100, si sarebbe arrivati addirittura a cinque anni.

Più in generale, hanno indebolito la Pa bloccandone le assunzioni e la formazione. Hanno svilito il lavoro pubblico con lo stop alla contrattazione e poi ancora lo hanno dipinto quale mero bacino di furbetti dediti a intascare uno stipendio sicuro senza offrire prestazioni e servizi.

Una vera campagna di distrazione di massa.

Eppure in questi anni i comuni, le regioni e la macchina dello Stato hanno continuato, pur tra mille difficoltà, a supportare le imprese e i cittadini.

Certo, molto c’è da fare ancora, da migliorare e potenziare nelle pubbliche amministrazioni e l’attuazione della misura di anticipo del Tfs/Tfr a tassi agevolati è un passo importante.
Una misura voluta con forza dal governo Conte I e che adesso punto a condurre in porto, nonostante l’immobilismo dei mesi precedenti il mio arrivo a Palazzo Vidoni.

Voglio dimostrare nei fatti che il pubblico impiego è entrato in una nuova fase fatta di confronto e dialogo, ma anche di merito, disciplina e qualità. Una nuova fase che richiede tempo, perché non si possono disinnescare norme e regole stratificate da oltre 10 anni in appena cinque mesi.

Il lavoro pubblico ha e avrà sempre da me tutto l’impegno e l’attenzione che merita.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”