TFS tempi lunghi per il pensionamento anticipato, fino a 6 anni

TFR o TFS per dipendenti pubblici i tempi sempre più lunghi superando anche quelli attesi, ecco cosa fare per evitare la prescrizione.

Un lettore che ci segue su Telegram ci chiede quando sarà pagato il suo TFS, nello specifico ci pone la seguente domanda: Buonasera, volevo sottoporle il seguente quesito, sono in pensione x lavoro usuranti, come dipendente comunale, il mio pensionamento è avvenuto per il raggiungimento dei contributi previdenziali dal 1/7/2018, le faccio presente che quando sono andato in pensione, avevo l’età di anni 61/7 mesi, chiedo quanto devo aspettare ancora per poter ricevere la buona uscita? Nell’attesa di una vostra risposta, vi ringrazio.

Il TFS è una nota dolente per tutti i dipendenti del pubblico impiego, i tempi di erogazioni sono lunghi e in alcuni casi si arriva fino a sei anni.

TFS tempi e rate di erogazione

Il TFS per i dipendenti pubblici viene suddiviso in rate nel modo seguente:

  • in un’unica rata è entro i 50mila euro;
  • in due rate se l’importo è entro i 100mila euro;
  • in tre rate se l’importo supera i 100mila euro.

Sulla tempistica dei pagamenti la seconda e la terza vengono erogate dai 12 ai 24 mesi dal pagamento della prima rata.

Nel caso di uscita dal lavoro con la pensione anticipata rallenta le tempistiche di pagamento, infatti si prevede siano 12 mesi nel caso che la cessazione avvenga d’uffici; più di 24 mesi nel caso di uscita volontaria, come il pensionamento anticipato.

Tempi più lunghi per chi ha aderito alla Quota 100

Per chi ha aderito alla Quota 100 la situazione si complica, in quanto è prevista la liquidazione del TFS come un lavoratore che esce dal lavoro al raggiungimento dei 67 anni di età. Per arginare questa situazione era stato previsto nel Decreto 4/2019 l’anticipo del TFS fino a un tetto di 45.000 euro. La misura dopo aver effettuato vari passaggi, si è fermata sull’accordo ABI, Inps e Ministero del lavoro e delle Politiche sociali, creando malcontento e rabbia a tutti coloro che hanno aderito alla misura pensionistica sperando di ricevere l’anticipo del TFS per arginare situazioni personali. Per approfondimenti del funzionamento del TFS rimandiamo a quest’articolo: Anticipo TFS: beneficiari, finanziamento, calcolo, interessi e aliquota Irpef (guida completa)

TFS: ritardo e prescrizione

Rispondendo al nostro lettore, la normativa precede che il trattamento di fine servizio o fine rapporto nella cessazione del rapporto di lavoro per pensionamento con il raggiungimento dei requisiti per servizio o per età, viene erogato non prima di un anno. 

Se la liquidazione non viene corrisposta entro i predetti termini, al dipendente sono riconosciuti gli intessi di ritardato pagamento, nel caso in cui il TFR viene pagato oltre i 105 giorni e dopo 3 mesi dai 12 e 24 mesi, nei vari casi sopra esaminati. È possibile inoltrare un sollecito per il pagamento.

Per approfondimenti sulla prescrizione, consiglio di leggere: TFR o TFS, per cessazione passano 24 mesi e 5 anni in prescrizione


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Angelina Tortora

Proprietaria, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”