TIM e MIUR insieme per l’educazione digitale

Luigi Gubitosi, AD Tim spiega in cosa consiste il “Risorgimento Digitale” che dovrà coinvolgere 1 milione di persone in Italia.

Lorenzo Fioramonti, Ministro della Pubblica Istruzione, e Luigi Gubitosi, AD di Tim, hanno deciso di accelerare il processo di educazione digitale nelle scuole firmando un protocollo di intesa al MIUR con durata triennale; lo scopo ultimo dell’intesa è quello di elevare la conoscenza digitale e trasformare l’offerta formativa integrando nei processi di apprendimento le nuove tecnologie.

Educazione tecnologica nelle scuole

Grazie all’accordo firmato sarà possibile adottare negli ambienti di apprendimento l’accesso ad internet ma il processo prevede anche la formazione dei docenti e degli studenti nell’utilizzo delle nuove tecnologie, promuovendo al tempo stesso la cultura scientifica nelle scuole allo scopo, anche, di orientare nella scelta dei percorsi professionali e formativi nel campo delle discipline STEM i ragazzi.

Operazione Risorgimento Digitale

Non solo nelle scuole, l’educazione digitale, secondo Luigi Gubitosi,  deve estendersi  a colmare le carenze digitali che interessano larga parte del nostro Paese andando a toccare anche tutte le zone disagiate dove la connessione internet è carente.

Il progetto TIM vuol coinvolgere circa 1 milione di persone grazie a corsi di formazione in tutte le 107 province italiane ma con particolare attenzione alle località con popolazione compresa tra 10mila e 60mila abitanti.

I maggiori destinatari del progetto sarebbero gli Over 50 titolari solo della licenzia media.

“Sarà un progetto di inclusione digitale, di formazione itinerante nei comuni italiani con dei corsi di formazione l’iniziativa è aperta a tutti i comuni e strutture sul territorio che vogliano partecipare” ha annunciato Luigi Gubitosi.

Spiegando cosa prevede il progetto, l’AD di TIM ha spiegato che “Bisogna partire dalle cose semplici ma utili. Insegneremo ad esempio come si apre una pec o come si attiva lo Spid. Ogni persona che porteremo a bordo sarà un successo”.

I corsi

Dal 2 dicembre il Risorgimento Digitale è arrivato ad Enna . Dal 2 al 6 dicembre il team di TIM è stato a disposizione dei cittadini del capoluogo di provincia per  introdurli alla vita digitale e per permettere loro di partecipare a brevi corsi.  Dal 6 al 13 dicembre e poi ancora dal 16 al 20 dicembre e dal 13 al 17 gennaio, invece, si sono svolti e si svolgeranno i veri e propri corsi per insegnare 10 cose facili ed utili per diventare “digitali”.

Al momento i corsi sono a disposizione solo in Sicilia e in Calabria ma presto arriveranno in tutte le regioni italiane.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.