Tinta e cura dei capelli: come avere sempre la testa a posto

Tinta e cura dei propri capelli: avere capelli sempre al top consente anche di comunicare meglio agli altri chi siamo.

Il gesto di prendersi cura dei propri capelli solo all’apparenza può sembrare semplice o banale. Un corretto lavaggio da solo infatti non basta: bisogna mettere a punto una specifica beauty routine, in modo da nutrire correttamente sia la cute che le lunghezze. Bisogna anche seguire una dieta equilibrata, per rendere i capelli forti e luminosi (ad esempio assumendo verdura arancione oppure frutta con alti livelli di vitamina C).

Avere capelli sempre al top consente anche di comunicare meglio agli altri chi siamo: le persone che ci stanno intorno potranno ‘leggere’ nell’acconciatura, nella scelta della pettinatura o nel ricorso a tinte particolari il nostro umore e il carattere.

Per quanto riguarda il capitolo della tinta, si tratta di un gesto che è identificato come l’Abc per sentirsi sempre in ordine e con la testa a posto. Un modo originale per creare e personalizzare il proprio stile anche tra le mura di casa. Fare la tinta qui può rappresentare infatti un’occasione di svago, ideale per sperimentare ricorrendo ai consigli di colorazione ideati da esperti nel settore come Schwarzkopf.

Grazie ad essi e ai nuovi metodi per l’applicazione è possibile ottenere risultati interessanti con il fai-da-te. Ci si può sbizzarrire tra sfumature e mèches più o meno elaborate, al tempo stesso prendendosi cura dei propri capelli.

La prima cosa da fare è scegliere bene il colore che meglio si intona con l’incarnato, ricordando per esempio che tonalità come il rosso, il castano e il biondo più intenso stanno meglio vicino a una pelle color pesca. Per scoprire quali combinazioni sono più adatte si potrebbe anche effettuare un check seguendo le regole dell’armocromia. Si tratta di accorgimenti utili a rendere la figura più uniforme.

 

Gli aspetti da valutare quando si scelgono effetti e tonalità

Quando si decidere di procedere e farsi la tinta a casa, bisogna avere ben chiaro quale effetto si vuole ottenere. Occorre capire se per esempio ci sia l’esigenza di rinfrescare il look – magari nascondendo la ricrescita – o se si abbia ‘solo’ l’intenzione di virare verso tonalità più scure o più chiare.

Se all’orizzonte avete invece immaginato un cambio radicale, il consiglio è quello di procedere alla colorazione in via graduale per non rovinare i capelli. Abituarsi a un nuovo look del volto sarà così meno impattante, evitando sorprese sgradite. Qualche test è inoltre indicato per ‘vedere l’effetto che fa’: provate la tinta su alcune ciocche, tipo quelle dietro la nuca, in modo da farvi un’idea di come sarà – su larga scala – il risultato finale.

Un altro accorgimento, relativo al gesto di farsi la tinta, riguarda l’abbigliamento: scegliete di indossare abiti smessi, a prova di macchia. Infine ricordate che sui capelli colorati occorre utilizzare shampoo e balsamo specifici: questo assicurerà la più lunga durata del colore e della sua luminosità.

Inoltre, è buona norma una volta a settimana, fare una maschera sui capelli tinti per preservarne la bellezza e l’aspetto sano. Occhio anche al tempo di posa: tempi eccessivamente ridotti possono dare un risultato diverso da quello sperato, mentre attese extra danneggeranno la chioma.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.