Tisana contaminata da escherichia coli: ritirati quattro lotti

Ritirati quattro lotti della tisana “Ventre piatto cold” de L’Angelica, ecco di cosa si tratta.

Ritirati quattro lotti della tisana “Ventre piatto cold” de L’Angelica; a comunicarlo direttamente l’azienda Dodecà sul suo sito. La contaminazione da Escherichia coli nella tisana “Ventre piatto cold” de L’Angelica, ha reso necessario la comunicazione del gruppo Coswell a richiamare volontariamente dal mercato quattro lotti. La comunicazione è stata pubblicata sul sito dell’azienda Dodecà, del Gruppo Multice, specializzata nella vendita Every Day Low Price.

Tisana verde contaminata: i quattro lotti ritirati

I lotti interessati al ritiro sono i numeri:

  • 910001001;
  • 910101001;
  • 910201001;
  • 910501001.

Si consiglia di controllare i numeri di lotto e di non consumare il prodotto. Se i numeri di lotto coincidono con quelli sopraesposti, riportare il prodotto al punto vendita dove è stato acquistato per la sostituzione o il rimborso.

Tisane principi snellenti e curativi: 4 modi per preparale


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”