Come togliere la muffa dai muri con la candeggina

Togliere le macchie di muffa dai muri non è difficile come si pensa e non serve tinteggiare, ecco come fare in modo pratico e veloce.

La muffa è causata dall’umidità e soprattutto in inverno può colpire le pareti di una casa provocando delle brutte macchie scure che possono, oltre ad essere antiestetiche, provocare anche danni alla salute.

Vediamo, quindi, come rimuovere le macchie di muffa dalle pareti in maniera pratica e veloce senza dover scartavetrare e tinteggiare.

Macchie di muffa: come toglierle con la candeggina

Uno dei metodi più efficaci per eliminare la muffa dalle pareti di casa è l’utilizzo della candeggina. Per prima cosa diluite la candeggina in dosi 1 a 1 con dell’acqua in una bottiglia dotata di spruzzatore. Spruzzare la soluzione direttamente sulla macchia di muffa e lasciarla agire per una decina di minuti. Se la macchia non è troppo scura e troppo in profondità dovrebbe essere sparita già dopo 10 minuti, se così non fosse spruzzate altra soluzione e lasciatela agire ancora per un pò. Ripetere il procedimento fino a che la macchia non sparirà del tutto tenendo conto che più è ampia e più applicazioni serviranno. La macchia a mano a mano sparirà e a quel punto potrete strofinare il muro con un panno bagno per eliminare le spore di muffa residue.

Questo metodo può essere utilizzato soltanto su pareti colorate di bianco poiché su pareti colorate potrebbe causare uno scolorimento. Si consiglia, durante tutta l’operazione di usare una mascherina per coprire naso e bocca per non inalare i vapori della candeggina.

Leggi anche: Come fare per togliere le macchie di vino e come pulire la cappa in acciaio e Come fare per eliminare la fuliggine del camino


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.