Tomasz Nadolski dimostra soltanto 12 anni pur avendone 25, ecco la sua malattia

Tomasz Nadolski è affetto dalla malattia di Fabry, a causa della quale dimostra 12 anni, pur avendone 25. Ecco la sua storia.

Tomasz Nadolski, un ragazzo polacco di 25 anni, convive con una rara malattia: la malattia di Fabry.

Questa malattia rende l’organismo umano totalmente incapace di sintetizzare le molecole lipidiche e provoca seri danni ai reni, al sistema cardiovascolare e alla pelle. Inoltre, nonostante abbia 25 anni, Tomasz ne dimostra 12.

I suoi problemi sono iniziati quando aveva 7 anni: ha iniziato a vomitare dopo ogni pasto e a soffrire di dolori allo stomaco, alle mani e ai piedi.

Cosa dicono i medici riguarda questa rara e dolorosa malattia?

I medici non riuscivano a capire cosa davvero avesse, tanto che, inizialmente, sospettavano che i suoi problemi potessero essere mentali, piuttosto che fisici, e gli raccomandarono di mangiare di più. Ma la sua situazione non migliorava, anzi le sue condizioni peggioravano sempre di più. Solo in un secondo momento gli è stata, quindi, diagnosticata la malattia di Fabry.

Il ragazzo 25 enne è ormai intrappolato nel corpo di un ragazzo di 12 anni, nessuno crede alla sua vera età e vive in una situazione di costante dolore. Non riesce a mangiare, quindi deve restare attaccato ad una flebo per circa 20 ore al giorno per ricevere il nutrimento necessario.

ragazzo affetto dalla malattia di FabriIl farmaco per questa rara e dolorosa malattia costa 170.000 sterline all’anno. Tomasz, però, riceve dallo stato solo 160 sterline al mese.

Per Tomasz Nadolski arriva una buona notizia

Il produttore del farmaco per curare la malattia di Fabry ha accettato di fornirglielo gratuitamente, ma Tomasz ha bisogno anche di numerosi antidolorifici, per riuscire a combattere i dolori laceranti giorno per giorno. Si tratta di una vera e propria sofferenza per il ragazzo, che non può avere una vita come tutti gli altri.

Ti potrebbe interessare:
23enne affetto da sindrome di invecchiamento precoce, si laurea con 110 e lode: la tesi era sulla sua malattia

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.