Torta salata alle verdure, da servire come antipasto o apericena

Torta salata alle verdure: una torta salva cena con pochi ingredienti, semplice e buona da fare.

Le torte salate sono delle ottime salvacena, possono essere preparate con ingredienti che si hanno in casa e a portata di mano, che magari dobbiamo smaltire. Questa torta sembra una quiche, oltre ad essere servita come portata unica, può essere servita anche come antipasto o apericena. Ed è un modo sfizioso di portare in tavola verdure e farle mangiare ai più piccoli, naturalmente si può usare qualsiasi verdura abbiamo o che più gradiamo. Quello che occorre è un rotolo di pasta sfoglia verdure, uova e tanta fantasia, andiamo alla ricetta.

Torta salata alle verdure: ingredienti per una tortiera di 28-30 cm

1 rotolo di pasta sfoglia rotondo

2 zucchine

2 patate le mie erano un po’ grandi altrimenti anche 3

4 uova

sale

pepe

formaggi grattugiati a piacere

provola

Preparazione

Tagliare le zucchine a julienne e metterle nel colino con un po’ di sale, nel frattempo sbucciare le patate e tagliarle a julienne, metterle in una ciotola con acqua fredda.

Sciacquare le zucchine e cuocere in padella con un po’ d’olio giusto il tempo di farle appassire, appena pronte mettere in una ciotola da parte fare lo stesso con le patate anche nella stessa padella delle zucchine;  appena pronte aggiungerle alle zucchine con un po’ di  sale e pepe,  sbattere le uova con i formaggi e mescolare alle verdure.

Stendere la pasta sfoglia in una  teglia da 28-30 cm foderata di carta forno; e bucherellare la base con i rebbi di una forchetta, versare le verdure e distribuire la provola abbassare i bordi della sfoglia sul ripieno.

Intanto preriscaldare il forno a 220° appena pronto infornare, cuocere per circa 20- 25 minuti o fino a doratura.

torta salata collage

 

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.