Trasferimento del posto di lavoro con legge 104, quali vantaggi

Ci si chiede quali vantaggi si hanno nella richiesta di trasferimento del posto di lavoro per assistere un familiare con legge 104.

Trasferimento del posto di lavoro per accudire il familiare con handicap grave in base alla legge 104, un lettore ci pone la seguente domanda: Buongiorno, io ho la 104 di mio padre perché lo assisto. Vorrei sapere, siccome lavoro nella scuola, quando farò domanda di trasferimento giù in Calabria, la 104 mi dà qualche vantaggio?

Trasferimento del posto di lavoro con legge 104

Gent.mo Sig.
Chi assiste un disabile, in ottemperanza ai diritti previsti dalla Legge 104, può godere di importanti benefici funzionali a garantire la migliore assistenza possibile al familiare disabile o affetto da una grave malattia.

Il familiare, infatti, ha il diritto di scegliere – quando possibile – la sede di lavoro più vicina al domicilio della persona assistita. la Corte di Cassazione ribadisce, inoltre, che il trasferimento può essere chiesto sia al momento dell’instaurazione del rapporto di lavoro sia quando il rapporto di lavoro è già in corso, mediante la semplice domanda di trasferimento.

Cordialmente Avv. Fernanda Elisa De Siena


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp
Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Avv. Fernanda Elisa De Siena

L'Avv. Fernanda Elisa De Siena del Foro di Roma, dove vive ed esercita, si occupa del diritto civile in senso ampio con specializzazione in diritto previdenziale e lavoro, famiglia e minori.