Treccine di pasta brioche alla panna soffici e profumate

Ecco la ricetta di deliziose treccine di pasta brioche alla panna; farcite con gocce di cioccolato e uva passa, morbidi, soffici e golose, ottime per colazione o merenda

Morbidi e soffici treccine di pasta brioche, farcite con gocce di cioccolato e uva passa. Un impasto di brioche alla panna, semplice da fare e poi arrotolato su stesso a formare delle treccine, che racchiudono una farcitura golosa. Le treccine di pasta brioche sono ottime per la pausa caffè o per la colazione.

Treccine di pasta brioche alla panna

Le treccine di pasta brioche buone e facili da fare, sono perfette per la colazione dei bimbi e non solo, fatte in casa con ingredienti semplici e genuini. Preparate con un impasto di brioche alla panna, profumato con il limone e la vaniglia e farcite con gocce di cioccolato e uva passa; ammollata in un po’ di liquore dolce o quello che preferite, andrebbe bene anche il rum. Le treccine  si mantengono morbidi anche il giorno dopo, chiuse in sacchetti per alimenti, però se si vogliono fragranti come appena sfornate, basta ravvivarle pochi secondi al microonde oppure, pochi minuti nel fornetto o su una padella. Ecco la ricetta per farle.

Ingredienti

  • Farina 0 w 280 500 g
  • Lievito di birra secco 4 g
  • Zucchero di canna 120 g
  • Panna fresca 150 g
  • Latte 200 g
  • Uova 1
  • Miele 1 cucchiaio
  • Vaniglia estratto 1 cucchiaino
  • Limone 1 buccia grattugiata

Farcitura

  • Gocce di cioccolato 100 g
  • Uva passa 100 g
  • Burro 50 g
  • Zucchero di canna 1 cucchiaio
  • Liquore strega q.b
  • Latte per spennellare
  • Zucchero a velo per decorare

Procedimento: treccine di pasta brioche

La prima cosa da fare è riscaldare il latte con la panna e la buccia grattugiata del limone, spegnere e coprire il pentolino con un piatto e lasciare raffreddare. Poi mescolare in un piatto il miele con la vaniglia e coprire per far insaporire, mettere anche l’uva passa in una tazza e coprire con il liquore strega. Nella ciotola della planetaria, setacciare la farina e aggiungere il lievito, azionare la macchina e mescolare un attimo i due ingredienti, poi versate una metà del latte e panna, fate assorbire e aggiungere il restante.

Quando il latte e la panna è del tutto assorbito, aggiungere la metà dello zucchero e fare assorbire. Adesso inserire l’uovo e farlo assorbire, aggiungere poi l’altra metà dello zucchero, infine unire il miele aromatizzato alla vaniglia; lavorare fino a quando si aggrappa al gancio. Spegnere e coprire la ciotola, far lievitare fino al raddoppio, ci vorranno circa due ore.impasto pasta brioche alla panna

Come formare le treccine di pasta brioche

Trasferire l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata, fare un giro di pieghe e arrotondare, coprire e far riposare 15 minuti. Intanto lavorare il burro con lo zucchero. Stendere adesso con un mattarello, in un rettangolo dello spessore di mezzo cm, spalmare il burro su tutto il rettangolo, cospargere con le gocce di cioccolato e poi con l’uva passa.preparazione rettangolo di brioche

Piegare a metà e tagliare delle strisce di due cm. Prelevare ogni striscia, appiattirla con le mani e tirarla delicatamente in lunghezza, attorcigliare, prendendo le due estremità e arrotolando, un lato verso l’esterno e l’altro verso l’interno, formando una spirale. Poi piegare a metà e arrotolare insieme le due strisce formando così la treccina; continuare per tutte le strisce, verranno 19 treccine. preparazione treccine

Sistemarle in teglie con carta forno e coprire con un sacchetto per alimenti e far lievitare al raddoppio. cottura treccine

Accendere il forno a 200°, spennellare le treccine di pasta brioche con un po’ di latte e infornare, cuocere per circa 20-25 minuti. Quando saranno dorate fare la prova stecchino per verificare la cottura, sfornare e spennellare con ancora un po’ di latte e decorare con zucchero a velo. Le treccine di pasta brioche sono pronte per essere gustate, quelle che avanzano, basta chiuderle in un sacchetto per alimenti. Leggi anche: Pan brioche allo yogurt, morbido e soffice con gocce di cioccolato

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Imma Castaldo

Cucinare e impastare è la mia più grande passione che coltivo da quando ero ragazza, ricordo ancora la mia prima pasta e fagioli all'età di 13 anni. Ma la dote più innata sono i dolci, non smetterei mai di farli ma anche di mangiarli, sono molto golosa soprattutto di cose buone. Mi piace imparare e sperimentare cose nuove uso molto il lievito madre per i lievitati e di conseguenza lunghe lievitazione. Avendo anche 3 ragazzi devo sempre inventarmi qualcosa per accontentarli: dai primi piatti alla pizza; dai secondi  al fast food.