Truffe online: Poste Italiane regala iPhone 11, fate attenzione, è una bufala

Fate attenzione alle truffe online di Poste Italiane.

C’è una truffa in giro online, la protagonista è Poste Italiane, che ovviamente si dissocia da questa notizia, viene dato in promessa un Iphone 11 Pro, la Polizia Postale mette in all’età tutti i consumatori confermando che è una bufala e di non cliccare assolutamente sul messaggio, anzi di cancellarlo subito.

Andiamo a vedere meglio in che cosa consiste questa truffa dove Poste Italiane regala un Iphone 11 Pro

A tutti piacerebbe avere qualcosa da qualcuno o dal proprio gestore telefonico, ma come abbiamo detto più volte nessuno regala niente per niente, ed è proprio per questo che veniamo avvisati di fare molta attenzione a questi messaggi che sono solo un modo molto pericoloso di truffatori che tentano di rubare notizie importanti per derubare a persone ingenue e indifese.

Se si vanno a seguire le istruzioni di questi messaggi non si cade altro che in una trappola organizzata dagli hacher per derubare dati personali o bancari per poi derubare i soggetti che ci cascano.

La Polizia Postale ci mette in allarme facendoci vedere addirittura che sotto il marchio Poste Italiane ci sia una vera e propria gara per decretare il vincitore del telefonino, in palio il prestigioso e costoso ultimo iPhone.

Questo è il periodo che a tutti può capitare di capitare in questo tranello, ci sono molte truffe sul web e questa nell’ultimo periodo è quella più appetibile. Ad ogni messaggi che vi arriva dovete fare molta attenzione, leggete i messaggi attendamente e esaminateli, e quelli che vi sembrano un pò troppo strani e in vena di regali, fate molta attenzione, l’intenzione è solo quella di rubarvi i vostri dati personali, cancellatelo subito.

Quando vi arrivano questi messaggi potete chiamare l’ufficio di provenienza del messaggio e chiedere informazioni sulla veridicità della notizia, oppure chiamate direttamente la Polizia Postale e chiedete notizie.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp