Trump: l’idrossiclorochina potenziale farmaco per combattere il Coronavirus

Da marzo, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump consiglia l’idrossiclorochina (HCQ) come potenziale farmaco per combattere il coronavirus.

Donald Trump propone l’idrossiclorochina come terapia efficace per combattere il nuovo Coronavirus. Un rapporto Reuterssostiene sostiene che Trump “ha esercitato personalmente pressioni sui funzionari della sanità federale” per rendere disponibili farmaci clorochina e idrossiclorochina per il trattamento del nuovo Coronavirus.

Trump ha incaricato i funzionari di concentrarsi su questi due farmaci come potenziale terapia

Si legge nel rapporto che Donald Trump, presidente degli Stati Uniti,  “ha incaricato personalmente i massimi funzionari dei Centers for Disease Control (CDC), della Food and Drug Administration (FDA) e del National Institutes of Health di concentrarsi sui due farmaci come potenziali terapie”.

Questi farmaci attualmente non sono stati ancora approvati e non si può dimostrare l’effettivo miglioramento con l’utilizzo. Nel rapporto si legge che: “Raramente, se mai, un presidente degli Stati Uniti ha fatto pressioni sui regolatori e sui funzionari sanitari per concentrare i propri sforzi su specifici farmaci non dimostrati”.

Il principale consigliere statunitense sul COVID-19, il dott. Anthony S Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Diseases (NIAID), ha anche ripetutamente ammonito che non ci sono prove scientifiche attualmente disponibili per supportare l’uso dell’idrossiclorochina per il trattamento del COVID-19.

L’idrossiclorochina per quale cure viene utilizzato?

L’idrossiclorochina fa parte di in una classe di farmaci chiamati antimalarici. È stato usato originariamente per curare la malaria, specialmente in pazienti che non potevano tollerare la clorochina, un principio attivo simile. Entrambi i farmaci sono classificati come farmaci antimalarici, sono stati approvati dalla FDA degli Stati Uniti.

Questo farmaco, conosciuto anche come idrossiclorochina solfato, è disponibile negli Stati Uniti solo su prescrizione medica. È venduto con il marchio Plaquenil anche come farmaco generico.

L’idrossiclorochina è usato anche nel trattamento di diverse terapie, che hanno rivelato forti miglioramenti: il lupus eritematoso discoide o sistemico e l’artrite reumatoide.

La FDA ha recentemente rilasciato un’autorizzazione all’uso di emergenza (EUA) per consentire l’uso di emergenza dell’idrossiclorochina solfato per il trattamento di adulti e adolescenti, che pesano 50 kg o più e sono ricoverati in ospedale con COVID-19 e per i quali non è disponibile una sperimentazione clinica o la partecipazione non è fattibile.

Nel frattempo le aziende farmaceutiche Mylan e Teva Pharmaceuticals hanno aumentato la loro produzione, già da marzo, di idrossiclorochina.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp