Trump minaccia Italia e Francia sulla Web Tax

Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha minacciato Italia e Francia a proposito della Web Tax

Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha minacciato Italia e Francia a proposito della Web Tax trascinando i mercati azionari globali in rosso. Ecco cosa è successo: Trump ha annunciato l’arrivo di nuovi dazi a carico del Brasile e dell’Argentina colpevoli di aver svalutato la propria valuta nazionale, volutamente. Questo ha generato un ribasso dei mercati e in particolare della Borsa Italiana. Il Presidente statunitense ha voluto colpire il Governo di Emmanuel Macron come rappresaglia per la Web Tax introdotta ai colossi di Internet, le cosiddette GAFA ovvero Google, Amazon, Facebook e Apple. Questa tassa impone alle aziende con 750 milioni di guadagno ad avere un prelievo fiscale del 3 per cento. Le affermazioni di Trump sono un avviso anche per l’Italia, questa Web Tax, sarà in vigore da noi dal 1° gennaio 2020.

Trump e il bilaterale con Conte

Trump incontrando Macron ha sottolineato che il crescente protezionismo in Europa grava sul commercio americano e questo nuoce alle aziende digitali perché discriminante e irragionevole. In seguito, a margine del vertice della Nato a Londra, ci sarà un bilaterale tra il Presidente Americano con il presidente del Consiglio Italiano Giuseppe Conte. Del resto già dopo le tariffe contro l’Unione Europea dello scorso ottobre, se non si troverà un’intesa tra Stati Uniti e Francia, entro il 14 gennaio, le minacce potrebbero diventare realtà e Trump potrebbe imporre questi nuovi dazi che danneggerebbero beni di consumo quali: lo champagne, i prodotti di bellezza e molto altro.

La Francia risponde alle dichiarazioni di Trump

La Francia allora ha risposto con risolutezza alle dichiarazioni del tycoon sugli effetti e i contraccolpi che l’Unione Europea potrebbe mettere in atto nei confronti degli Stati Uniti. A questo punto Bruno Le Maire, Ministro dell’economia di Parigi, dopo aver sottolineato che le parole di Trump non sono degne di un alleato ha affermato: “Se arriveranno nuove sanzioni dagli USA, l’UE sarà pronta a rispondere.”


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube