Tumore al seno, quali sono i sintomi nascosti di cui non ci accorgiamo?

E’ possibile sconfiggere il tumore al seno? Si, grazie ad una serie di controlli periodici e alla prevenzione, necessaria quando ci si accorge di alcuni sintomi.

Il tumore al seno, sebbene possa verificarsi anche negli uomini, colpisce soprattutto le donne. Un buon strumento per combatterlo in anticipo è la prevenzione: grazie a dei controlli di tipo periodico è possibile capire come stanno andando le cose e come bisogna agire per evitare il peggio. E’ vero, dall’altro lato la ricerca va sempre avanti e grazie ad essa molte donne riescono a vivere dopo la malattia, ma il miglior strumento rimane la prevenzione che permette di non arrivare a questo.

Nel particolare, il tumore al seno si verifica a causa della crescita piuttosto strana di cellule che si trovano dentro una ghiandola mammaria. E noi tutto questo lo sentiamo? Esistono dei sintomi piuttosto strani che magari non ci fanno allarmare subito, ma che molto possono anticipare. Vediamo quali sono e cerchiamo di tenerli d’occhio.

Tutti i sintomi muti del tumore al seno al primo stadio

Riprendendo quanto detto, un tumore è curabile se preso in tempo, e su questo gioca un grandissimo ruolo la prevenzione che, come abbiamo detto, ci dice già qualcosa in merito a quello che il nostro corpo sta subendo.

Al primo stadio i sintomi non comportano dolore, ma appaiano delle strane ghiandole chiaramente visibili.

Altra cosa a cui fare attenzione è il capezzolo che potrebbe subire dei cambiamenti.

Fate caso anche alle  perdite che di solito sono rilasciate da un solo capezzolo, mentre se le perdite provengono da tutti e due i capezzoli allora siamo in presenza di problemi ormonali.

Altri campanelli di allarme sono il cambiamento della forma del seno e del suo colore.

Una volta trovato anche uno solo di queste sintomi che non provocano dolore, ma che sono chiaramente visibili, è bene consultarsi con lo specialista e fare quanto vi viene detto.

Solo in questo modo è possibile evitare tutto il calvario che sarà la conseguenza di uno stadio del tumore avanzato.

 

Leggi anche:

Attenzione a tinte e liscianti per capelli: possono aumentare i rischi di tumore al seno

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.