Turchia e sito archeologico di Efeso: viaggio tra meraviglia e storia

Uno dei più importanti siti archeologici d’Europa che racchiude la bellezza storica dell’arte ionica, a 3 km dalla città di Selcuk, il sito di Efeso ha una lunga storia.

Turchia: alla scoperta di Efeso, uno dei più importanti siti archeologici d’Europa che racchiude la bellezza storica dell’arte ionica. A 3 km dalla città di Selcuk, il sito di Efeso ha una lunga storia, circa di 7000 anni, sorge tra le città di Smirne e Aydin sul delta di Meandro, è stato un grande porto commerciale e un centro culturale e religioso nel periodo classico.

Sito archeologico di Efeso

Efeso è stata la terza città più potente del mondo antico, subito dopo Roma e Alessandria d’Egitto e capitale romana in Asia, e fino al 401 ha ospitato una delle sette meraviglie del mondo il Tempio di Artemide.

Passeggiando tra le imponenti rovine troviamo l’Agorà, era la pizza principale dove sorgevano diversi edifici amministrativi, una basilica e un tempio dedicato ad Artedime, Augusto e Tiberio.

Nella parte nord si può ammirare il resto di acquedotto in terracotta che portava l’acqua in tutta la città e alle terme di Vario.

L’Odeon era il teatro minore usato solo per le riunioni, mentre il teatro grande, costruito dai romani nel I secolo a.C. Ospitava gli spettacoli per il popolo.

Dell’asclepion, l’ospedale cittadino, si posso solo ammirare i resti delle colonne e delle pareti arcate dove è scolpito il serpente, simbolo dei dottori e della vita.

Rimarrete colpiti dallo stato di conservazione di una parte del  Tempio di Domiziano, due colonne che sorreggono un architrave sul quale poggiano due cariatidi.

Ma quello che vi lascerà a bocca aperta è la Biblioteca di Celso, una struttura bellissima tutta interamente ricostruita con i ritrovamenti del sito comprese le statue.

Una delle strade che vi troverete a percorrere è la Via Arcadia o anche la via del porto dove un tempo c’erano due file di colonne e lampade.

Potete ammirare anche altre grandi costruzioni come il Tempio di Domiziano, il Monumento di Memmio, la fontana di Traiano con la statua dell’imperatore e le case e terrazze, residenze nobiliari caratterizzate dalla bellezza delle pareti affrescate e dagli  splendidi mosaici.

Per essere sempre aggiornati, seguiteci su: Facebook – Twitter – Gnews – Instragram – Pinterest e WhatsApp al numero +39 3515397062

Simona Spaziani

Ho 27 anni e sono della provincia di Roma. Sono appassionata di musica e faccio la barlady presso il New Rockness di Genzano di Roma. Nel tempo libero mi piace scrivere per condividere le mie passioni musicali e i cocktail che invento.