Tutte le fake news sul Coronavirus di questi giorni

In quetsi giorni di panico e paura a causa del Coronavirus sono state dette tante cose e diffuse tante fake news.
Vediamo quali sono e perché non dar loro credito.

Giorni di panico, giorni di incertezze, giorni di paura per tanti italiani. Non si sa mai chi e cosa ascoltare al fine di evitare di essere contagiati. Ognuno come può si aiuta con quel che ha, ma se ci sono in giro delle fake news è anche difficile aiutarsi e aiutare gli altri. Infatti, da quando è iniziata l’epidemia sono state lanciate tante fake news sul Coronavirus e su come prevenirlo che hanno mandato ancora di più in confusione gli italiani. Per fortuna si può fare affidamento sempre al sito del MIUR, del Ministero della Salute e soprattutto ai tg della Rai o di Mediaset. Vediamo di seguito quali sono le fake news di questi giorni a cui bisogna stare attenti.

Le fake news sul Coronavirus di questi giorni, state attenti a ciò che leggete

La prima fake news a cui non bisogna dare credito è quella della Vitamina C, in grado di sconfiggere il Coronavirus.

A demolirla ci ha pensato direttamente Andrea Gori, che ricopre il ruolo di direttore Malattie infettive del Policlinico di Milano, sostenendo che la vitamina C o qualsiasi terapia di integratori non serva praticamente a nulla.

Altra fake news è quella delle scarpe, o meglio quella di usare solo un paio di scarpe per quando si esce da casa e di farle restare fuori all’abitazione per evitare di portarvi  dentro il virus presente sull’asfalto.

Anche qui un’altra smentita clamorosa fatta dal virologo dell’università Statale di Milano, Fabrizio Pregliasco, il quale ritiene che qualora ci fosse del virus sulle nostre scarpe, la sua quantità sarebbe davvero così minima da non essere una minaccia.

Comunque sia, per evitare il contagio è sempre bene pulire e sanificare gli ambienti.

E ancora: Michele Usuelli, che svolge la professione di medico di terapia intensiva neonatale presso  la clinica Mangiagalli,  ritiene che i bambini possono ammalarsi di Coronavirus presentandone una forma molto lieve, ma che non lo trasmettono più facilmente rispetto ad altri.

Si è poi parlato di acqua calda, dello stare a sole, di evitare di bere bevande molto ghiacciate.

Ancora una volta si tratta di fake news: bere acqua calda non serve a niente, stare a sole può permettere una maggiore produzione di vitamina D che comunque non può nulla contro il virus e il ghiaccio inteso come amico del virus è pura follia.

Questo è quello che ha detto Susanna Esposito, presidentessa dell’Associazione mondiale per le malattie infettive e i disordini immunologici (Waidid) e professoressa ordinaria di Pediatria all’università di Parma,

E ancora: mangiare aglio può salvarci dal Coronavirus? Anche gli antibiotici? La risposta ad entrambe è un secco no!

Terminiamo, poi, con chi svolge la professione di corriere: si può toccare un pacco o una lettera che ci arriva per posta? E’ un rischio per la nostra salute?

Secondo l’Istituto Superiore della Sanità non c’è alcun rischio: il virus può resistere solo per poche ore o per pochi giorni.

 

Leggi anche:

Coronavirus e riduzione pensioni al 50%: si tratta di una fake news


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.