Tutti i modi per andare in pensione attualmente in vigore

Quali sono le forme di pensionamento attualmente in vigore e quali requisiti richiedono? Vediamo l’elenco.

Approfittando di un quesito posto da una nostra lettrice in difficoltà cogliamo l’occasione per riproporre la lista completa di tutte le misure attualmente in vigore per poter accedere alla pensione. La nostra lettrice ci scrive: Buongiorno sfogliando su internet mi sono imbattuta sui vostri contatti e provo a scrivervi sperando in una risposta. Innanzitutto ho 46 anni lavoro da quando ne ho 16 e sempre nel settore commercio (sono gastronoma in un supermercato) quando potrò andare in pensione? Ci sono molte scelte ma non ne capisco molto. Grazie e buona giornata.

Tutti i modi per andare in pensione

Di seguito riportiamo tutte le misure attualmente in vigore che permettono l’accesso ad una qualsiasi forma di pensionamento.

  • pensione di vecchiaia con 20 anni di contributi e 67 anni di età
  • pensione anticipata che richiede 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini
  • quota 100 che richiede 62 anni di età e 38 anni di contributi (scadenza misura 31 dicembre 2021)
  • Ape sociale che richiede 63 anni di età e 30 anni di contributi (più l’appartenenza ad una delle 5 categorie tutelate); scadenza misura 31 dicembre 2019
  • Ape volontario che richiede 63 anni di età e 20 anni di contributi; scadenza misura 31 dicembre 2019
  • quota 41 che è riservata a chi ha almeno 12 mesi di contributi versati prima del compimento dei 19 anni e ha maturato almeno 41 anni di contributi
  • pensione anticipata contributiva che richiede 64 anni di età ed almeno 20 anni di contributi maturati dopo il 31 dicembre 1996
  • pensione di vecchiaia contributiva che richiede 71 anni di età ed almeno 5 anni di contributi maturati dopo il 31 dicembre 1996
  • Rita che richiede o 57 anni di età (per i disoccupati) o 62 anni unitamente a 20 anni di contributi maturati e almeno 5 anni di contributi versati in un fondo previdenziale complementare
  • Opzione donna che richiede 58 anni di età per le lavoratrici dipendenti e 59 per quelle autonome unitamente a 35 anni di contributi; entrambi i requisiti devono essere stati raggiunti al 31 dicembre 2018.

Nel caso della nostra lettrice il modo più veloce per accedere alla pensione è la pensione anticipata con 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne che raggiungerebbe tra 12 anni circa, all’età di 58 anni.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Per una risposta dei nostri esperti scrivi a consulenze@notizieora.it
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito, rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.