UFO: rivelato un inquietante avvistamento avvenuto in Brasile

Immagini inedite di un avvistamento UFO avvenuto in Brasile nel 1995 da parte dei pescatori Fernando Beserra e Wilson da Silva Oliveira

Il 1 ° ottobre 1995, i pescatori Fernando Beserra e Wilson da Silva Oliveira hanno di recente confermato di aver visto un UFO. Il fatto sarebbe avvenuto mentre i due stavano raccogliendo le loro reti su un’isola chiamata Ilha do Major, a San Paolo in Brasile. I due uomini dicono di aver visto un UFO a forma di disco che emetteva una luce di tonalità giallo brillante che volava sopra di loro. All’inizio la coppia pensò che si trattasse di un pallone, ma quando l’oggetto si avvicinò a grande velocità si convinsero che si trattava di un veicolo spaziale alieno. Terrorizzati dalla luce intensa, la coppia saltò sulla propria barca e fuggì mentre il misterioso oggetto sbarcò e atterrò a pochi metri di distanza.

Immagini inedite di un avvistamento UFO avvenuto in Brasile nel 1995

La notizia è ritornata alla ribalta in questi giorni in quanto sono ora emerse le foto delle conseguenze del presunto atterraggio, che mostrano rientranze nel terreno e l’erba appiattita in una formazione circolare. Uno dei pescatori ha persino disegnato l’UFOWilson ha dichiarato: “Sono quasi morto di paura. Mi sono nascosto sul fondo della barca. ” Fernando ha aggiunto: “Quando la luce fu sopra le nostre teste, cambiò direzione e andò su una piccola isola, dove sbarcò. Nella parte inferiore dell’UFO c’erano un gran numero di luci rotanti. Abbiamo fatto circa 10 tentativi fino all’avvio del motore e poi siamo partiti il ​​più velocemente possibile. Abbiamo potuto vedere che l’UFO era sbarcato su una piccola isola situata tra noi e le mangrovie del fiume Piaçabuçu.”

Dopo lo spavento, Fernando e Wilson affermano di essere tornati a casa per raccontare ai loro parenti cosa era successo ma non sono riusciti a dormire nonostante abbiano preso un farmaco per cercare di  calmarsi. All’alba del giorno successivo, affermano di essere tornati sulla scena dove hanno notato un segno circolare di 5,5 m di diametro nel punto in cui l’astronave era atterrata, dove la vegetazione era secca, attorcigliata e appiattita in senso orario. Apparentemente sono stati trovati anche quattro segni dalle gambe di supporto rettangolari dell’oggetto, ciascuna delle dimensioni di 10 x 15 cm, distribuite proporzionalmente e affondate a una profondità di 1,50 cm nel terreno.

Gli esperti del National Institute of Aerospace Phenomenab (INFA) hanno immediatamente lanciato un’indagine e hanno preso gli stampi dei segni di atterraggio in gesso. Campioni di suolo e vegetazione sono stati anche prelevati mentre gli investigatori dell’INFA non lasciarono letteralmente nulla di intentato nelle loro indagini.  Secondo un rapporto dettagliato dell’INFA, l’UFO non emise alcun suono e la luce prodotta dall’oggetto era molto intensa. Sono ora emersi anche dettagli del rapporto INFA. Il rapporto ha rilevato che l’avvistamento è stato classificato come un incontro ravvicinato del secondo tipo.

I campioni di terreno sono stati sottoposti ad analisi per verificare possibili cambiamenti nel PH. Tuttavia, non è stato rivelato nulla di anormale in PH. Ma nei test che coinvolgono la semina di semi in questi campioni di terreno, è stato scoperto curiosamente, che nei campioni di terreno prelevati nell’area bruciata i semi germinavano facilmente e quelli piantati nei campioni raccolti al di fuori del cerchio non germinavano e venivano attaccati dai funghi. Questo aspetto del caso ha continuato a confondere gli investigatori.

Ti potrebbe interessare: UFO: alcuni ufficiali della marina americana costretti a cancellare prove sugli UFO

Gli investigatori hanno stabilito che ogni carrello di atterraggio avrebbe pesato 25 chili, ma i ricercatori hanno ritenuto che l’UFO fosse molto più pesante e non ha messo tutto il suo peso sul terreno soffice. È diventato chiaro ai ricercatori che i segni non provenivano da elicotteri o aerei convenzionali. La base aerea militare di Santos dichiarò di non avere aerei nell’area in quel momento. Philip Mantle, ex direttore delle indagini per la British UFO Research Association, che ora dirige Flying Disk Press, ha dichiarato: “Conosciamo tutti gli avvistamenti di UFO e incontri come l’incidente di UFO a Roswell, New Mexico, negli Stati Uniti. “La maggior parte degli avvistamenti di UFO di cui leggiamo provengono dal Regno Unito o dagli Stati Uniti, tuttavia, c’è un paese che dove gli avvistamenti di questo tipo anche se non pubblicizzati sono davvero tanti, si tratta del Brasile.”

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp