Ultimi sondaggi elettorali: crisi nera per il M5S, ma vola solo Fratelli d’Italia

Sondaggi politici elettorali Index del 5 dicembre 2019, le intenzioni di voto: il partito più forte resta quello degli indecisi/non voto. Questa settimana ride solo Giorgia Meloni, decisamente meno Di Maio e Grillo. Calenda beffa Toti, ma siamo ancora agli spiccioli.

Nel corso della puntata del programma Piazzapulita andato in onda giovedì sera 5 dicembre 2019, come sempre su La7, Corrado Formigli ha reso note le intenzioni di voto Index Research a partiti e coalizioni, se si votasse oggi per le Elezioni Politiche. Tutto questo, mentre intervistava Matteo Renzi che non sarà stato particolarmente contento di apprendere che Italia Viva, forza politica da lui fondata di recente, vale poco meno del 5%.

Sondaggi elettorali Index, Centrodestra in netto vantaggio

Sul versante coalizioni, che ricordiamo solo essere la somma delle singole forze politiche, quindi non una risposta degli italiani specifica, il Centrodestra composto da Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, raggiunge il 49,1% dei consensi, facendo registrare un incremento dello 0,4% rispetto alla settimana scorsa. Dall’altra parte, la coalizione Giallorossa, ovvero i pariti che appoggiano il Governo (PD, M5S, Italia Viva, Sinistra), perdono l’1,1% e scendono al 42,8%. In una settimana il gap tra le due presunte coalizioni è aumentato di un punto e mezzo percentuale, salendo al 6,3%.

Le intenzioni di voto Index ai partiti: ancora crisi nera per il M5S

Analizzando i consensi delle singole forze politiche, derivanti dai sondaggi elettorali divulgati il 5 dicembre 2019, si nota come le principali siano in calo nell’ultima settimana, almeno secondo Index. Tuttavia, l’unica variazione di rilievo, riguarda il Movimento 5 Stelle che perde in 7 giorni lo 0,7%, crollando al 16,2%. Il Partito Democratico si attesta al 19,1%, in calo di due decimali, mentre la Lega ne perde solo uno e si attesta al 32,7%. Continua a volare Fratelli d’Italia con il 9,8%, mezzo punto in più rispetto alla settimana scorsa, stabile Forza Italia al 6,6%, in calo dello 0,2% Italia Viva che scende al 4,9%.

Vince il partito degli astensionisti

Dando uno sguardo anche ai picoli partiti, +Europa scende all’1,6%, I Verdi all’1,8%, invariato il dato di Altri di Sinistra al 2,6%. Prima rilevazione Index per la forza politica appena fondata da Calenda, Azione che vale l’1,6%. Va ancora peggio al partito di Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria, il suo “Cambiamo” vale appena l’1,0%. Alla voce “Altri” è abbinato il 2,1%. Il partito composto dagli indecisi e dagli astensionisti, vale il 38,4%, percentuale assai considerevole, che ci lascia pensare che in caso di Elezioni Politiche, se una parte di essi dedidesse di recarsi alle urne, potrebbe anche sovvertire l’attuale quadro politico disegnato dagli ultimi sondaggi politici elettorali.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp