Ultimissime pensioni: i contributi sospesi andranno pagati il 16 settembre

Ultimissime pensioni: i contributi sospesi si potranno pagare il 16 settembre, anche le cartelle contenenti contributi previdenziali entro il 30 settembre, le novità Inps.

Ultimissime pensioni e contributi sospesi, un documento Inps chiarisce che le sospensioni contributive previste nel Dl Rilancio. Il pagamento è sospeso e potrà avvenire entro il 16 settembre in un’unica soluzione oppure in quattro rate mensili di uguale importo. Sulle ultimissime pensioni tante le novità si parla di una nuova pensione anticipata a sostituzione di quota 100 e Salvini propone di nuovo la quota 41 per tutti senza vincoli. Intanto, il Decreto Rilancio proroga tutti i versamenti contributivi utili per la pensione per aiutare lavoratori e aziende. 

Per approfondire l’argomento sulle pensioni nel 2020, consigliamo di consultare la nostra rubrica: pensioni news

Ultimissime pensioni: contributi sospesi

La sospensione è stata operata per l’emergenza da Covid-19 che ha messo in difficoltà l’Italia. Il Decreto Rilancio in aiuto alle famiglie, ai lavoratori e alle imprese, ha previsto che i contributi sospesi potranno essere pagati in un’unica soluzione o in quattro rate mensili di uguale importo. A chiarirlo la circolare n. 64/2020 in base agli articoli 126 e 127 del decreto Rilancio n. 34/2020.

Sempre in tema di novità sui possibili scenari sul sistema pensionistico, consigliamo di leggere: Ultimissime pensioni: quota 100 nel 2021 o pensione anticipata nel 2024, quali rischi

Soggetti che potranno fruire della sospensione

La nuova scadenza riguarda i contribuenti della zona rossa e coloro che hanno sofferto della crisi economica dovuta al lockdown per Covid-19 (agenzie di viaggio e turismo, imprese ricettive – turistico, fiere ed eventi, ecc.). La prima sospensione riguarda il periodo dal 23 febbraio (zona rossa) al 30 aprile, con il pagamento il 31 maggio 2020 per poi essere nuovamente prorogato nel decreto Rilancio con il pagamento entro il 16 settembre 2020.

Sospesi anche le cartelle di pagamento Inps

L’Inps informa che sono sospese le cartelle esattoriali emesse contenenti contributi previdenziali utili per la pensione, scadenti dall’8 marzo 2020 al 31 agosto 2020. I versamenti dovranno essere effettuati in un’unica soluzione entro il mese successivo alla scadenza, quindi, entro il 30 settembre 2020. I piani di un’eventuale dilazione di pagamento dovranno essere presentati entro il 31 agosto 2020. Bisogna precisare, che il decreto Rilancio, prevede che il mancato pagamento di dieci rate (anziché 5 previste), anche non consecutive.


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Angelina Tortora

Giornalista pubblicista, amministratore e autrice presso Notizieora.it. Ragioniera commercialista e revisore legale iscritta all'albo. Ha collaborato per molti anni con il Caf Tutela Fiscale e con la testata Investireoggi.it area Fisco e previdenza. Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”