Un amore giusto contro leggi sbagliate che fece la storia negli USA: i Loving

Siamo nello stato della Virginia del 1958, è la storia di un amore destinato a cambiare per sempre la storia degli USA. Stiamo parlando della grande storia dei Loving.

Nessuno conosce questa storia, forse qualcuno ma non tutti. Non è una di quelle storie che si conoscono fin dalla nascita, ed è un peccato perché c’è tanto da imparare. Potrebbe essere una normale storia d’amore, dove un lui si innamora di una lei e vissero per sempre felici e contenti. Ma non lo fu nella Virginia del 1958. E’ la storia di Richard Loving e di sua moglie Mildred Jeter, lui bianco e lei nera, che decisero di sposarsi in un ambiente ostile al loro amore. Immergiamoci in questa storia, che ha segnato il destino di tutte le coppie multirazziali. Sarà un caso il loro cognome?

Un amore giusto contro la legge sbagliata

Una notte del 1958 i due coniugi Loving, freschi sposi da 5 settimane, vengono catapultati dal letto da uno sceriffo e da alcuni poliziotti. Così, in vestaglia e pigiama Richard e la tanto amata Mildred vengono condotti in carcere con un’accusa ben specifica: si sono sposati pur essendo di due razze differenti. Per quanto possa sembrare strano oggi, lo stato della Virginia del tempo era fortemente contrario a questi mix di razza.

Un matrimonio segreto

I Loving si erano sposati segretamente, ma anche legalmente. E sebbene Richard Loving fosse deriso e ormai allontanato da amici e parenti per questa sua scelta, a lui non importava. Tutto quello che voleva era Mildred, con la sua pelle scura ed i suoi tratti caratteristici. I due decisero poi di tornare in Virginia, luogo di origine di entrambi, e di vivere in un quartiere dove l’unico bianco era il muratore Richard. La loro vita era piena zeppa di lavoro, ma a loro non importa. I Loving sognavano una famiglia insieme.

Una legge ingiusta

I Loving non ci stanno e nonostante la loro povertà, chiedono appello alla American Civil Liberties Union, ottengono un’amnistia e due legali che possano aiutarli. Dopo alcuni tentativi falliti, i due avvocati Bernard S. Cohen e Philip J. Hirschkop si appellarono alla Corte Federale e portarono la causa alla Corte Suprema nel 1966. Nel 1967 i Loving vincono la causa: la Corte Suprema, all’unanimità, dichiarò il Virginia Racial Integrity Act del 1924 anticostituzionale. L’amore ha trionfato ancora. Da quel momento in poi la proibizione dei matrimoni interrazziali fu eliminata del tutto e i Loving furono un grande esempio di umanità. Furono un grande esempio a cui diremo sempre grazie.

Nel 2016 ne è stato realizzato un film.

leggi anche : Una favola 2.0: una ragazza bacia uno sconosciuto sulla Torre Eiffel e cosa è successo dopo?

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.