Un Video mostra un fantasma che attraversa un viale in quarantena per il coronavirus

Un fantasma è stato catturato da una telecamera mentre attraversava un viale solitario a Rosario, Santa Fé in Argentina

Un fantasma è stato catturato da una telecamera mentre attraversava un viale solitario a Rosario, Santa Fé in Argentina. L’evento è stato registrato ieri sera dalle telecamere di un importante canale televisivo della città e in seguito è stato pubblicato sulle reti nazionali. Nel video uno si osserva figura spettrale che attraversa il viale Pellegrini fino a Balcarce, il cuore di Rosario.

Ovviamente l’area è devastata dall’isolamento sociale obbligatorio per la diffusione del coronavirus. Stupito da ciò che aveva appena visto, il giornalista di intrattenimento Juan Junco ha deciso di condividere il video dell’entità sul suo account Twitter e, naturalmente, è diventato virale.

Un fantasma è stato catturato da una telecamera mentre attraversava un viale solitario a Rosario in Argentina

“Un fantasma non sta rispettando la quarantena” ha detto ieri il giornalista di Telenoche Rosario che ha mostrato il video del “fantasma che ha attraversato viale Pellegrini all’altezza di Balcarce ”, così come scritto sotto al post pubblicato sul celebre social network. Come previsto, molte persone hanno iniziato a commentare la presunta attività paranormale.

Da un lato, quelli che credono che si tratti realmente di un fenomeno paranormale, dall’altro quelli che invece non ci credono e pensano si tratti semplicemente di un’illusione ottica o di un problema alla telecamera. Questo video nel frattempo è diventato virale con sempre più persone che lo guardano e lo commentano. Come sempre, ci sono quelli che credono e quelli che non lo fanno. Ma anche questo serve per passare il tempo in quarantena.

Ti potrebbe interessare: Paranormale: bambina saluta un fantasma nel cimitero, il video diventa virale


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp