Unieuro avvisa i clienti: attenzione alle truffe che arrivano via sms

Continuano a proliferare le truffe via sms. Stavolta nel mirino c’è Unieuro, che avvisa i propri clienti tramite un comunicato ufficiale.

Unieuro, la famosa catena italiana di elettronica, consumo ed elettrodomestici, è nel mirino dei cosiddetti “phisher”. Questi truffatori mettono in atto le loro truffe online, raggirando le loro vittime ed estorcendo loro dati personali, finanziari o codici di accesso. Dunque, fate attenzione agli sms che potreste ricevere.

Truffa sms

“Ciao Manuela, per favore conferma le tue credenziali per la consegna oggi, altrimenti il tuo pacco verrà spedito al mittente”, questo è il tipo di testo contenuto negli sms che numerosi italiani in questi giorni stanno ricevendo. Si tratta dell’ennesima truffa, o meglio detta “phishing”, termine inglese che sta per “truffa online”. Nel messaggio, infatti, c’è anche un link. E’ proprio quest’ultimo il perno della fregatura. In questo caso, ad esempio, cliccando sul link alle vittime sono stati addebitati i costi di servizi a pagamento non richiesti.

Stavolta nel mirino c’è Unieuro, la famosa società italiana, che sembrerebbe proprio l’emittente degli sms. Ovviamente, non è così e Unieuro ha preso le distanze da tutto ciò. In un comunicato ufficiale, infatti, avvisa i propri clienti e li mette in guardia da eventuali sms-truffa. Come si legge nel comunicato, Unieuro rivela di essere oggetto di “comportamenti fraudolenti posti in essere da autori ignoti che utilizzano illecitamente il marchio Unieuro sul web e via messaggi SMS”.

Avviso ai clienti

Unieuro ha, appunto, avvisato i suoi clienti tramite un comunicato ufficiale sul proprio sito web e profili social. In base a quanto accaduto, i messaggi sembrerebbero promettere ai clienti la vincita di prodotti di telefonia o invitarli a tracciare spedizioni mai effettuate tramite il link indicato. Ovviamente, il tutto è falso ed è stato denunciato dalla società stessa, vittima, insieme ai suoi clienti, di frode.

Ti potrebbe interessare anche: Pericolo tatuaggi: il 20% degli inchiostri contiene sostanze tossiche


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 20 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.