Usura in banca: Ministro Savona indagato

Il ministro Savona indagato per usura. Un atto dovuto.

La Procura di Campobasso ha indagato tutti i vertici di UniCredit dal 2005 fino al 2013 tra cui Alessandro Profumo, Fabio Gallia e il ministro degli Affari europei  Paolo Savona.

Il ministro Savona indagato per usura.

La Procura di Campobasso ha indagato tutti i vertici di UniCredit dal 2005 fino al 2013 tra cui Alessandro Profumo, Fabio Gallia e il ministro degli Affari europei  Paolo Savona.

Paolo Savona, è il ministro più anziano della storia della Repubblica.  Economista.  Il 27 maggio 2018 viene proposto, sostenuto da Movimento 5 Stelle e Lega, come Ministro dell’Economia ma  seguono perplessità da parte Presidente della Repubblica Sergio Mattarella poiché sarebbe stato visto come sostenitore di una linea che favorirebbe la fuoruscita dell’Italia dall’euro. Il 31 maggio è stato riproposto  ma alla guida del  Ministero per gli Affari Europei, incarico ottenuto il giorno successivo in seguito al giuramento del Governo Conte.

Sono passati almeno sei mesi dall’inizio dell’inchiesta ed è stata richiesta una proroga delle indagini. Non è chiaro a quando risale l’iscrizione di Savona: se prima o dopo il suo giuramento da ministro.

La persona offesa  in questo procedimento è una società facente capo ai fratelli Pietro ed Angelo Santoro, ex presidente dell’Acem Molise e Vice Presidente dell’Associazione Nazionale Imprese Edili Manifatturiere.

L’iscrizione nel registro degli indagati dei vertici bancari  sarebbe un atto dovuto poiché la Cassazione penale impone di indagare i vertici della banche per via del loro ruolo di controllo e garanzia.

La denuncia penale risale al 2017 e la proroga  delle indagini  serve per accertare  se il tasso soglia dell’usura sia stato superato.

Cos’è l’usura?

L’usura é un reato che può essere commesso sia da organizzazioni criminali (usura di strada) che da dirigenti in giacca e cravatta (usura bancaria).  Il  reato è regolato dall’Art. 644 del Codice penale italiano ed è stato ripreso dalla Legge n. 108 del 7 marzo 1996.  Si intendono usurari gli interessi (comprensivi di mora e altre spese) che superano il limite stabilito dalla legge nel momento in cui essi sono promessi o comunque convenuti, a qualunque titolo, indipendentemente dal loro pagamento.

Cosa accade?

Non tutti i banchieri praticano usura ma è necessario che si facciano analizzare i rapporti perché in molti casi sarebbero viziati:  da essere debitori spesso si scopre di essere creditore. Non è facile far valere i propri diritti soprattutto per il forte legame che spesso si registrerebbe tra il potere economico e quello giudiziario.

Essere iscritti nel registro indagati non significa naturalmente essere colpevole. Comunque non avrebbe fatto una bella figura il nostro Paese ad avere un Ministro dell’economia oltre che anti-Euro anche indagato per Usura. Più volte definita “una piaga sociale” da Papa Francesco.

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instragram - Pinterest - Youtube

Mariangela Palmisano

Guida ed accompagnatrice turistica. Giornalista pubblicista da luglio 2016. Mamma di 3 figli (Cosimo, Anna e Francesco Pio) Presidente de "l'occhiazzurra" una associazione culturale fondata dalla mia defunta cugina la poetessa Angela Palmisano. Amo il mio Paese e non amo le ingiustizie e le persone incoerenti.
Follow Me: