Vaccini: bambino no vax isolato dagli altri compagni alla scuola materna, ecco dove

Bambino tenuto lontano dai suoi compagni perché è no vax, ecco la vicenda

Ancora una volta si torna a parlare dei bambini no vax che sono tenuti lontano dagli altri compagni di scuola. Questa volta, un simile caso di ‘’Quarantena’’ si è registrato in una scuola materna, a Banchette.

Banchette: Scuola materna Camelot, ecco la vicenda

Un bimbo di 5 anni, non vaccinato, ha dovuto trascorrere il suo primo giorno di scuola lontano dai suoi compagni di classe, da solo, in una aula.

Qualche giorno fa, un altro caso simile si era registrato a Settimo Torinese, (Bambino non vaccinato, viene tenuto lontano dai suoi compagni, ecco dove ) quando un bambino era stato messo in ‘’quarantena’’ lontano dai suoi compagni di classe, perché non risultava in regola con le vaccinazioni obbligatorie. Quella volta, sono intervenuti i carabinieri per cercare di domare gli spiriti. Discussione accesa tra i genitori del bambino e altri genitori di bambini vaccinati, nonostante loro avevano già preso l’appuntamento per regolarizzare le vaccinazioni del figlio.

vaccini anno scolastico 2018-2019 Questa volta, i genitori del bimbo di 5 anni hanno dichiarato di aver effettuato le vaccinazioni per le profilassi obbligatorie, ma che non hanno provveduto a regolarizzare le vaccinazioni per quanto riguarda il morbillo, rosolia e parotite. Per la mancanza di questi 3 vaccini, il bimbo di 5 anni è stato tenuto in un’aula da solo, lontano dai suoi compagni di classe.

La scuola materna sostiene una versione diversa da quella raccontata dai genitori del bimbo di 5 anni. Il ragazzino non aveva proprio fatto nessuna vaccinazione obbligatoria. In seguito a questo caos totale, avevano provveduto a comunicare la notizia alla famiglia tramite una raccomandata.

Nell’ ultimo periodo si è scatenata una polemica infinita per quanto riguarda la vaccinazione dei bimbi che dovevano iniziare la scuola materna o asilo nido. 

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.