Vaccino influenza: scende l’età per averlo gratis e si amplia la platea dei beneficiari

Vaccino anti influenzale gratuito per una platea allargata di Italiani, vediamo le categorie a rischio che potranno avere il vaccino senza dover pagare.

Il problema principale rappresentato dall’autunno, ancora in piena emergenza Coronavirus, è tenere alla larga altri virus che potrebbero avere sintomi simili, come appunto, l’influenza. Il rischio che si corre è che i medici di base non riescano a fare una diagnosi che escluda il contagio da Covid senza test e fare il tampone per ogni febbre risulterebbe troppo, troppo complicato.

Vaccino anti influenzale

Proprio per questo motivo in molti avevano avanzato l’ipotesi di rendere il vaccino per l’influenza obbligatorio, per rendere il lavoro di individuazione del COVID più semplice ai sanitari.

Tra le proposte avanzate c’è la possibilità di offrire il vaccino contro l’influenza gratuitamente non solo alle categorie più fragili della popolazione ma anche a quelle che risultano più esposte, come gli stessi studenti.

Attualmente la circolare del Ministero della Salute per la stagione influenzale 2020/2021 ha previsto, in ogni caso, l’ampliamento della platea dei beneficiari della vaccinazione gratuita prevedendola per i bambini con età compresa tra 6 mesi e 6 anni e per gli anziani over 60.

Fino allo scorso anno il vaccino gratuito era previsto soltanto per i bambini da 6 mesi a 6 anni e per gli anziani over 65. In questo modo si vuol dare la possibilità di vaccinazione ad un’altra larga fascia di popolazione a rischio consentendo, al tempo stesso, la diagnosi differenziale nelle fasce di età a maggior rischio malattia con sintomi più gravi.

Ma nella stessa circolare, in ogni caso, il Ministero della Salute consiglia la vaccinazione (anche in questo caso totalmente gratuita) alle donne di gravidanza, alle neo mamme nel periodo post parto, a tutti coloro che hanno quelle patologie che aumento il rischio non solo di complicanze da COVID, ma anche da influenza (malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, malattie cardiache o circolatorie); il vaccino sarà gratuito anche per ch è affetto da diabete mellito e malattie metaboliche, per chi soffre di insufficenza renale cronica e malattie degli organi emopoietici.

Gratuito il vaccino anche per chi ha un tumore in corso di trattamento chemioterapico, chi ha mattie congenite che comportino immunodepressione, malattie infiammatorie croniche, malattie per cui sono stati programmati interventi chirurgici e malattie neuromuscolari.

Il vaccino gratuito, inoltre, è previsto anche per bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine don acido acetilsalicilito, individui ricoverati in strutture di lunga degenza e familiari di soggetti che sono al alto rischio complicanze, medici e personale sanitario, forze di polizia e vigili del fuoco e donatori di sangue.

La circolare del Ministero della Salute, in ogni caso, arriva con un mese di anticipo rispetto agli anni passati ed in essa sono contenute la raccomandazioni per affrontate al meglio la stagione influenzale 2020/2021 anche considerando la situazione di allarme del momento. E’ necessario, infatti, evitare che i casi di influenza si sovrappongano ai possibili casi di contagio da COVID- 19.

Leggi anche, per approfondire, l’articolo: Coronavirus: allo Spallanzani parte la sperimentazione del vaccino sull’uomo


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Patrizia Del Pidio

Giornalista pubblicista, oltre ad essere proprietaria e autrice presso Notizieora.it, collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it. Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.