Vaccino meningite in Piemonte: valenza minore per risparmiare

La regione Piemonte ha acquistato 300 mila dosi di un vaccino a quando pare non molto efficace.

Sono giorni di grande polemica in Piemonte, questa volta si tratta dell’efficacia di un vaccino per i bambini.

Sono state già acquistate 300 mila dosi antipneumococco, questo vaccino dovrebbe proteggere i bambini da alcune forme di meningite e polmonite.

I consiglieri regionale, dichiarano che secondo loro, i bambini piemontesi saranno vaccinati con una dose di vaccino meno efficacia degli altri regioni. In grande dubbio per quanto riguarda il farmaco. Potrebbe non avere abbastanza copertura su alcuni tipi di sierotipi molto importanti, e che questa scelta è stata fatta solo ed esclusivamente per poter risparmiare 600 mila euro. Ma quando si tratta della salute dei bambini soprattutto, non si dovrebbe affatto risparmiare.

La regione Piemonte che ha acquistato queste dosi di vaccini, rimane comunque in perfetta linea con il protocollo nazionale.

La differenza del farmaco acquistato è la valenza 10 anziché 13, sembra quasi che vanno indietro invece di progredire. Quando tutti cercano di portare tutti i farmaci ad un livello migliore, la regione Piemonte va sempre indietro.

Anche i pediatri contestano il bando d’acquisto dell’antipneumococco: copre dieci sierotipi invece che 13.  Prima del 2011, in Piemonte, i bambini venivano vaccinati con il Pcv 7, che cioè proteggeva da 7 sierotipi, adesso ed inimmaginabile che solo la regione Piemonti usi Pcv 10, e tutte le altre Pcv 13. A scatenare la polemica, e parlare apertamente del grande disagio che sta attraversando la regione Piemonte, sono i consiglieri regionali Roberto Ravello e Gianluca Vignale

I vaccini sono superati di tanto, non si può fare un acquisto cosi grande solo per risparmiare.

I medici pediatri e della Società Italiana di Igiene, hanno chiesto di rivedere i scelti della gara, ma siccome non sono stati per niente revisionati, il grande acquisto di 300 mila dosi è stato fatto. Queste dosi, andranno a finire veramente ai nostri bambini?


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.