Via i segni dell’estate dalle tue piante: ecco cosa fare

Via i segni dell’estate dalle tue piante, rimetti in sesto le aiuole, riordina il terrazzo, cura il tuo giardino.

Dopo una stagione all’insegna del sole splendente e delle alte temperature, via i segni dell’estate dalle tue piante, anche il tuo spazio verde ha bisogno di una rimessa in forma. Tutti siamo tornati dalle vacanze da un po’, ma il tempo ancora buono ancora non ci fa prendere precauzioni. Prima o poi ti troverai davanti un bel da fare per riportare all’antico splendore il tuo spazio esterno.

Vediamo come rimettere in sesto le aiuole

Passata l’estate, ora puoi innaffiare le aiuole solo quando c’è n’è bisogno. Elimina i fiori appassiti sia dalle bulbose che dalle piante annuali, e questa accortezza stimolera’ a farle fiorire nuovamente.

Importante anche prestare attenzione alla pacciamatura, soprattutto intorno alle piante perenni; aggiungi uno strato di corteccia sul terreno libero dell’aiuola per impedire la crescita delle erbe infestanti, favorendo anche la riduzione dell’evaporazione dell’acqua. Se vuoi rinfoltire la tua aiuola aggiungendo nuove piante, aspetta fine ottobre per piantarle.

Come fare per riordinare il terrazzo?

Anche le piante che si trovano nei vasi, riprendono a vegetare in questo periodo, ed è il momento buono per concimarle, meglio usare un prodotto specifico. Anche per le piante in vaso, è buona norma rimuovere i fiori secchi e con una forbice bene affilata, eliminare le vecchie ramificazioni per favorire la crescita di nuovi fiori e dare al balcone un aspetto più ordinato.

Dopo l’estate è anche il periodo perfetto per effettuare i rinvasi delle acidofile, ricordando di utilizzare del terreno specifico e di travasarle in un vaso di un terzo più ampio rispetto al precedente.

Come curare il proprio giardino?

Chi ha un ampio giardino dovrà dare una sistemata anche ai cespugli, alberi e arbusti. Se le temperature rimangono alte, si deve continuare ad irrigare con frequenza, poi quando le temperature rinfrescheranno, si deve ridurre l’innaffiatura. Anche in questo caso, bisogna eliminare i fiori secchi per favorire nuove fioriture e rendere ordinata la vegetazione.

Anche qui controlla la pacciamatura delle acidofile, se è necessario reintegrala aggiungendo nuovi strati di materiale naturale.

Lavori in giardino: novità in arrivo per gazebo, pergolati e arredi outdoor


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube