Viaggi in aereo: dal bagaglio a mano alla chiamata nominativa tutte le nuove regole sui voli

Dal 15 luglio entrano in vigore nuove regole per i viaggi in aereo: mascherina obbligatoria, bagaglio a mano in cabina e imbarco nominativo

Per i viaggi in aereo entreranno in vigore mercoledì 15 luglio nuove regole che saranno valide, salvo proroga, fino al 31 di luglio. Si potrà ricominciare a portare il bagaglio a mano a bordo. Resterà obbligatorio indossare la mascherina, mantenere laddove possibile la distanza interpersonale di almeno un metro e igienizzarsi spesso le mani. 

Viaggi in aereo: nuove regole dal 15 luglio

La prima novità introdotta dall’ultimo Dpcm varato dal Governo riguarda la possibilità di portare nuovamente il trolley a bordo. L’obbligo di imbarcare in stiva il bagaglio a mano era stato imposto dall’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile) lo scorso 26 giugno per evitare di creare assembramenti e contatti eccessivi fra i passeggeri sull’aereo. 

Secondo gli esperti, infatti, il tempo che le persone impiegano per sistemare i propri bagagli nelle cappelliere sarebbe inferiore ai 15 minuti, quindi non costituirebbe un pericolo di contagio. Non si potrà, invece, introdurre nelle cappelliere indumenti usati – come felpe, giacche, sciarpe, ecc… – a meno che non siano inseriti in buste sterilizzate. Rimane inalterato l’obbligo di sanificare l’aria costantemente durante tutta la durata del viaggio in aereo. 

Mascherine e chiamate nominative

Niente di nuovo riguardo l’uso della mascherina, che resta obbligatoria sia prima dell’imbarco che durante tutta la permanenza sull’aereo e che deve essere sostituita ogni quattro ore. Secondo le nuove misure di sicurezza sui voli, le compagnie aeree potranno autonomamente adottare provvedimenti più restrittivi per limitare al minimo i rischi di assembramento e contatti prolungati fra le persone. 

Per evitare sovraffollamenti e interminabili file al momento del check-in e della salita e discesa dall’aereo si ricorrerà, ad esempio, all’imbarco su chiamata. I passeggeri, quindi, verranno chiamati individualmente per imbarcarsi o per uscire dall’aereo. Confermato anche il blocco aereo deciso dal Ministero della Salute, per i 13 Paesi considerati più a rischio. 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp