Erasmus, fuori l’Inghilterra per via della Brexit

-
14/01/2020

Con la Brexit e la conseguente uscita dell’Inghilterra dall’ Unione Europea, si è deciso che la stessa non faccia più parte del progetto studentesco europeo Erasmus.

Erasmus, fuori l’Inghilterra per via della Brexit

Negli anni più recenti si è sentito molto parlare di Brexit, ovvero una manovra che permette all’Inghilterra di uscire definitivamente dalla famgilia dell’Unione Europea. E’ giusto dire che una tale decisione di questa importanza ha avuto diversi riscontri, ma soprattutto ha fatto vacillare tante cose, ha messo in situazioni di imbarazzo tanti soggetti, tra cui la scuola. Un aspetto che ha risentito di tale imbarazzo è il progetto Erasmus, progetto che da sempre permette agli studenti dell’Unione Europe di abbandonare per poco tempo la loro patria ed avere modo di studiare altrove. Tra le mete più ambite c’era proprio l’Inghilterra, ma cosa accadrà con la Brexit?

Novità Erasmus: a causa della Brexit l’Inghilterra è fuori dal progetto

Purtroppo, per tutti quei ragazzi che sognavano di recarsi in Inghilterra proprio grazie all’Erasmus per conoscere al meglio la sua cultura e la sua lingua dovranno veder il loro sogno divenire polvere.

Questo è stato deciso dal parlamento Inglese il quale, dove aver confermato la Brexit, e quindi l’uscita dall’Unione Europea, ha deciso anche di bocciare un emendamento il quale avrebbe permesso di nuovo all’Inghilterra di far parte del progetto.

Una decisione simile era già nell’aria, ma questo non toglie che la sua conferma, la sua dichiarazione abbia sorpreso e spiazzato tutti.

In effetti, facendo un discorso a parte per la cultura, l’Inghilterra ne è molto ricca e questa sua uscita non permetterebbe a tanti studenti di potersi di esperienze di formazione sotto ogni aspetto.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Ovviamente una decisione così forte non poteva non generare del dissenso in tutto il resto dell’Unione Europea.

Dall’altra parte il governo Britannico sta cercando di calmare gli animi e sta assicurando tutti sulla sua intenzione di mantenerne con l’U.E. almeno i rapporti di tipo accademico.

Insomma, è davvero una grande situazione di stallo e di caos che non si riesce a capire bene.

A dire l’ultima parola in tutto e per tutto è però Bruxelles alla quale spetterà di decidere su non poche questioni inerenti proprio alla Brexit, tra cui ovviamente la questione dell’Erasmus.

Aspettiamo ulteriori aggiornamenti.

 

Leggi anche:

Brexit e Italia: circa 140.000 posti di lavoro a rischio e altri danni