Viaggiare nei paesi a rischio terrorismo: la Farnesina invita ad estrema cautela

Ecco i 5 Paesi che non amano essere visitati dai turisti.

Il turismo può essere una miniera d’oro economica, ma sappiamo che purtroppo non sempre viene  affrontato correttamente. La mappa mondiale a quanto pare si sta dividendo, ci sono  zone sicure e zone dalle quali è meglio stare molto alla larga.  Anche se la maggior parte dei paesi in tutto il mondo ha accolto i visitatori a braccia aperte, ci sono alcuni posti in tutto il mondo che hanno deciso sarebbero stati meglio senza le masse di nuovi arrivati. Ecco 5 paesi che hanno chiuso le porte, e che non vogliono che tu li visiti.

Paesi e rischio terrorismo

  • Corea del Nord, richiede a tutti i visitatori di prenotare un pachetto completo prima di visitarlo. Durante la tua visita ti verrà richiesto di rimanere con le tue guide per tutto il tempo, addirittura i membri della stampa non sono ben visti in questo paese. Verranno controllati i dispositivi elettronici che utilizzerete, vietato anche condividere sui social network, foto esperienze e opinioni.
  • Siria è nel mezzo di un conflitto, prima di partire è meglio sempre informarsi presso il sito web della Farnesina,ma se tutto ciò non ti scoraggia, sappi che il visto è quasi impossibile da ottenere, poiché ogni visto deve essere approvato attrraverso un processo complesso, i potenziali visitator idevono affrontare un’attesa indefinita per essere approvati o rifiutati.
  • Algeria, è un altro paese che vuole che i visitatori mostrino la loro capacità di pagare il viaggio prima che arrivino, sappiate che le autorità algerine non rilasciano visti in frontiera. Per prima cosa, bisogna prenotare un albergo, quindi ricevere una certificazione di alloggio. Una volta ottenuto ciò, dovrai comunicare con un’agenzia di viaggi locale per ottenere un invito e ricevere il visto, comunque è un paese dove i viaggi individuali sono sconsigliati.
  • Arabia Saudita,i viaggi i questo paese presentano determinati rischi in più richiede che tutti i visitatori, siamo sponsorizzati da un residente locale o cittadino. Anche se sei sponsorizzato correttamente, non c’è alcuna garanzia che ti verrà rilasciato un visto, poiché il processo di candidatura è altamente selettivo. Se riuscite comunque ad arrivare in questo paese sappiate che è assolutamente vietato offendere l’Islam, le autorità politiche e religiose del paese, oppure criticare il sistema giudiziario
  • Somalia, è nota per il vasto numero di pirati che si aggirano per i mari che la circondano. Senza dubbio uno dei paesi più pericolosi al mondo da visitare peri turisti, ma se questo non dovrebbe esserre una buona ragione per non andare, sappi che anche se riesci a superare i pirati, avrai bisogno di uno sponsor e di un invito per visitare il paese. I viaggi verso la Somalia sono caldamente sconsigliati dalla Farnesina, per la sua politica instabile.

Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.