Viaggio in Italia: la nuova rubrica del Mibact prende spazio sui social

A seguito della pandemia che ha interessato il nostro ed altri Paesi, l’apertura dei Musei (e nemmeno della totalità di essi), è avvenuta solo dal 18 maggio. Per ovviare a questo problema il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo ha dato avvio ad un progetto, interamente social, denominato “Viaggio in Italia”.

Viaggio in Italia: il Mibact lancia l’hashtag. “#viaggioinItalia” è la rivoluzionaria rubrica del Mibact che sta prendendo piede sui social e su Instragram, in particolar modo. Si tratta di un racconto che, proprio attraverso lo strumento dell’hashtag, accompagnato dalla dicitura “viaggio in Italia- Estate italiana”, si propone di diffondere ancor più le ricchezze culturali italiane.

Viaggio in Italia: le mascherine lasciano liberi gli occhi

Aveva già fatto scalpore il precedente hashtag, lanciato dal Ministero, tempo prima: “le mascherine lasciano liberi gli occhi”. Una campagna certamente incisiva, che intendeva ripartire dalla bellezza italiana, in tutta sicurezza.

Durante i mesi di quarantena, invece, il Mibact allietava i pomeriggi degli italiani in possesso dei social, mediante stimolanti giochi finalizzati alla diffusione della conoscenza di grandi opere, sculture e dipinti italiani.

Si trattava di veri e propri quiz, in cui si cimentava gran parte del popolo web e le cui soluzioni venivano rilasciate dai canali social del Ministero solo dopo giorni. “Mettiti alla prova e gioca con l’arte”: questa la sfida lanciata dal Mibact. Adesso il Mibact riparte con Viaggio in Italia!

Viaggio in Italia: Italy restarts from its beauty

L’Italia riparte dalla sua bellezza: il 15 Giugno, il Ministro Dario Franceschini esordisce con questa frase totalmente descrittiva del progetto Viaggio in Italia. Il canale social è disponibile anche in lingua inglese, per non tralasciare proprio nessun appassionato d’arte italiana.

Il fine è quello di preparare, proprio ogni tipologia di turista, alla “riscoperta” di musei, monumenti, parchi archeologici e territori vari.

Tramite lo strumento targato Instagram dell’IGTV (una sorta di televisione sul social più famoso degli ultimi tempi), con Viaggio in Italia,  ciascuno può ammirare interessantissimi video che costituiscono valide alternative ai tour in presenza nei musei.

Un itinerario di fiori, piante e fotografie d’epoca:

Il racconto dell’Italia che non si ferma, prosegue nella riscoperta di antiche immagini di flora mediterranea, rispolverate da archivi e biblioteche dello Stato. Si ammirano fotogrammi di pini marittimi, querce, faggi spezie varie. Con Viaggio in Italia, si ripercorrono gli aromi e i colori delle rive o dei sentieri appenninici.

Al via poi le illustrazioni di fotografie d’epoca che ritraggono lidi e spiagge antiche, proprio come erano un tempo. Vere cartoline digitali che ci fanno rivivere tutta la bellezza del passato ed apprezzare di più il presente.

Una rappresentazione che unisce ancor più un Paese spaccato, nel profondo, da una epidemia devastante. La cultura e l’arte sono sempre un veicolo di unione, sono il collante di questa meravigliosa terra che è L’Italia!


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Giulia Curiale

Penso che scrivere sia il modo più immediato per far conoscere se stessi agli altri, per poter mettere a nudo le proprie emozioni o i propri pensieri. Scrivere vuol dire comunicare attraverso un canale a sè, unico e, per questo, speciale. Sono Giulia, ho 25 anni e sono laureata in Giurisprudenza. Amo l'healthy food, la vita salutare, lo sport, ma la mia curiosità mi spinge a interessami praticamente ad ogni aspetto più svariato. Scrivo, perchè scrivere è un'esigenza!